QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 21°32° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 giugno 2016

Cronaca giovedì 24 marzo 2016 ore 08:14

All’esame della patente con telecamera e scanner

Sotto la maglietta un cellulare che trasmetteva le immagini ad un amico fuori per avere le risposte giuste. Bengalese denunciato per tentata truffa

AREZZO — Il furbetto è stato smascherato degli esami di guida dagli agenti della polstrada in giro tra i banchi per controlli. Il sistema escogitato per superare l’esame di guida era ingegnoso e le probabilità di successo elevate. Sperava di farla franca un cittadino del Bangladesh di 29 anni, residente ad Arezzo, che aveva nascosto sotto la maglietta un cellulare di ridotte dimensioni, collegandolo ad uno scanner riposto nella tasca del suo pantalone. Il giovane immaginava, durante la prova scritta, di riuscire a trasmettere a un complice le immagini riprese dal telefonino, posizionando l’occhio della telecamera all’altezza di un foro, da lui creato sul logo della marca della maglietta. Tra i banchi, mischiati agli esaminandi, si erano seduti anche i poliziotti della stradale di Arezzo, che erano lì a monitorare il fenomeno delle truffe agli esami di guida. Lo straniero, prima della prova, ha mostrato segni di nervosismo. Ciò ha insospettito gli investigatori della Polstrada, che hanno scoperto l’inganno. Il giovane è stato denunciato per tentata truffa. La stessa sorte toccherà al suo complice, sulle cui tracce sono i poliziotti che, come già avvenuto nei giorni scorsi presso la Motorizzazione di Massa Carrara, hanno rammentato all’autore del raggiro l’importanza, per chi si mette alla guida, di avere piena conoscenza delle norme sulla circolazione stradale.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca