QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 19°34° 
Domani 16°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 27 agosto 2016

Attualità sabato 26 marzo 2016 ore 10:09

Autismo, ad aprile il Comune s'illumina di blu

La torre di palazzo comunale che giovedì 31 marzo, venerdì 1 e sabato 2 aprile illuminarsi di blu per la giornata mondiale dell'autismo. Casa Diritta e Teatro Petrarca per gli appuntamenti

AREZZO — L’illuminazione della torre di palazzo comunale deriva infine dall’adesione alla campagna “Light Up Blue” voluta da Autism Speaks per sensibilizzare su questa tematica attraverso un gesto simbolico ma ben visibile interessante un monumento cittadino. Il blu è stato adottato come colore dell’autismo, in quanto tinta enigmatica che risveglia il desiderio di conoscenza e di sicurezza. Il 2 aprile si celebra, infatti, la Giornata mondiale dell’autismo istituita dalle Nazioni Unite. Con l’iniziativa battezzata tutto il mondo si tinge di blu per manifestare un segno di consapevolezza nei confronti della sindrome che è cresciuta di 10 volte negli ultimi 40 anni. L'associazione Autismo Arezzo è composta da genitori, sta crescendo e adesso chiede progetti concreti. “L'ultima ricerca sull'autismo parla di cifre quali: 5 milioni di soggetti in Europa, 600.000 in Italia, sopra i 2.500 nella provincia di Arezzo”, spiega Andrea Laurenzi, vice presidente dell’associazione. Alla Casa Diritta, con il patrocinio del Comune, il primo aprile alle 16 è previsto l’incontro “Vivere con l’autismo – Speranze, esperienze, testimonianze e sogni di chi ha un familiare autistico e Sabato 2 aprile alle 21 è invece in programma l’evento benefico al Teatro Petrarca. “I luoghi che abbiamo scelto per offrire spunti di riflessione non sono casuali: la Casa Diritta, uno spazio molto bello che intendiamo rilanciare e che questa amministrazione riserverà alle politiche e alle tematiche familiari. Il Petrarca, dove il risultato della serata verrà interamente devoluto a progetti specifici: vogliamo che il Petrarca, restituito alla città come il ‘suo’ luogo per eccellenza dedicato alla musica e alla prosa possa, in via eccezionale, aprirsi a iniziative del genere. La cultura è anche questo e il Petrarca permette di tenere insieme testa e cuore nel segno dell’arte che si ‘presta’ alla solidarietà”, ha detto Lucia Tanti, assessore alle politiche socia

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità