QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 22 novembre 2017

Attualità mercoledì 28 giugno 2017 ore 13:10

“Continua l’impegno contro lo spreco alimentare”

In arrivo risorse per sostenere i progetti per il recupero delle eccedenze. Donati: "È una battaglia di civiltà alla quale continuerò a dare il mio contribuito"

AREZZO — Il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha promosso un bando pubblico per il finanziamento di progetti innovativi finalizzati alla limitazione degli sprechi alimentari. Le domande dovranno essere presentate entro il 21 luglio e potranno partecipare, tra gli altri, enti pubblici, università e associazioni.

«Continua, a quasi un anno dall’approvazione della legge contro lo spreco alimentare – dichiara l’onorevole aretino Marco Donati –, l’impegno del Governo e del Parlamento per sostenere la diffusione di buone pratiche per il recupero e la redistribuzione delle eccedenze alimentari».

I progetti dovranno affrontare temi quali la prevenzione o la diminuzione delle eccedenze, progetti di ricerca e di sviluppo tecnologico sull’aumento della durata dei prodotti agroalimentari, software per l’uso intelligente del magazzino industriale, il recupero e il riutilizzo di prodotti agroalimentari, dei sottoprodotti, degli alimenti invenduti e di quelli destinati agli indigenti.

I progetti potranno essere presentati da enti pubblici, università, organismi di diritto pubblico, soggetti a prevalente partecipazione pubblica, associazioni, fondazioni, consorzi, società, anche in forma cooperativa, imprese individuali, soggetti iscritti all’Albo nazionale e agli Albi delle Regioni e delle Province autonome dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

«È una battaglia di civiltà – conclude Donati, impegnato da anni su questo tema – alla quale continuerò a dare il mio contribuito».

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità