QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 19°22° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 21 luglio 2017

Cronaca martedì 11 luglio 2017 ore 12:44

Parricidio, Giacomo resta nella casa-famiglia

Il diciottenne che nel febbraio scorso uccise il padre a fucilate non tornerà in carcere ma resterà agli arresti domiciliari in una struttura protetta

FIRENZE — Il Tribunale del riesame di Firenze ha deciso che Giacomo Ciriello resterà agli arresti domiciliari in una casa-famiglia che lo ospita da tre mesi. Il ragazzo, appena diciottenne, è accusato di aver ucciso a fucilate il padre nell'abitazione di famiglia a Lucignana, nella Val di Chiana (vedi qui sotto gli articoli collegati).

Era stata il pubblico ministero Laura Taddei a chiedere la revoca dei domiciliari, non concessa.

I difensori di Giacomo stanno analizzando con medici e psichiatri le condizioni mentali del ragazzo per accertare se, al momento dell'omicidio, era capace di intendere e di volere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità