QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 21° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 22 settembre 2017

Attualità martedì 29 agosto 2017 ore 14:00

Ato rifiuti Toscana sud, Paolo Diprima nuovo dg

Diprima, già direttore di Venezia Ambiente, è stato eletto a maggioranza dall'assemblea dei 106 Comuni delle province di Arezzo, Siena Grosseto

SIENA — E' Paolo Diprima il nuovo direttore generale di Ato rifiuti Toscana Sud. Veneziano, laureato in economia aziendale presso l'Università Cà Foscari, Diprima è stato dirigente presso il Comune di Venezia e dal 2015 è direttore dell'Ente di governo del bacino rifiuti Venezia.

L'Assemblea dei 106 Comuni delle provincie di Arezzo, Siena, Grosseto (più 6 Comuni del livornese) si è espressa a favore di Diprima con una maggioranza che ha raggiunto l'80 per cento delle quote  dagli aventi diritto al voto. Il nuovo dg assumerà l'incarico a partire dal primo ottobre.

La nomina giunge dopo che l'8 agosto scorso la stessa assemblea aveva rinviato la votazione sulla nomina in mancanza del parere formale del governatore delle Regione Enrico Rossi circa i quattro candidati selezionati dalla commissione.

“Il governatore Rossi ha accolto la decisione dell'assemblea e ha prontamente risposto alla mia richiesta di formalizzare il parere che aveva comunque, se pur informalmente, già espresso - ha commentato il presidente di ATO Toscana Sud e Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli - L'esperienza manageriale maturata dal dottor Diprima nel settore dei rifiuti e prima ancora in quello pubblico e privato è senza dubbio adeguata a rispondere alle esigenze di gestione dell'Autorità. A lui, i migliori auguri di buon lavoro”.

Paolo Diprima sostituisce Elisa Billi, fino ad oggi direttore facente funzione dopo che un'inchiesta della Procura di Firenze su un maxiappalto bandito dall'Ato ne aveva decapitato i vertici.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

arezzo

Imprese & Professioni

Cronaca