QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 3° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 21 novembre 2017

Attualità giovedì 13 agosto 2015 ore 14:54

Un concorso fotografico per sostenere Emergency

L'iniziativa è nata dal Gruppo Volontari Arezzo di Emergency ha riscosso tanto successo che si è rapidamente diffusa anche sul territorio nazionale

AREZZO — L'obiettivo è di utilizzare una forma d'arte come la fotografia per coinvolgere tanti appassionati, professionisti e non, nei progetti dell'associazione umanitaria fondata nel 1994 da Gino Strada e dalla moglie Teresa Sarti per garantire cure mediche gratuite e di qualità alle vittime della guerra e della povertà. I fondi raccolti, derivati dalle quote di iscrizione al concorso, saranno interamente devoluti dai volontari aretini in sostegno agli ambulatori mobili di Emergency che prestano assistenza medica nelle zone d'Italia affette da difficoltà economiche e sociali, come le periferie delle grandi città, le aree a forte presenza di migranti, le aree agricole, i campi nomadi e i campi profughi.

«Questa iniziativa - spiega Torello Tortorelli, referente del gruppo territoriale di Arezzo, - rappresenta uno strumento per sensibilizzare i cittadini sulla missione di Emergency e per diffondere un senso di solidarietà e di aiuto reciproco. Il concorso era nato a livello locale poi, stimolati dalla sede centrale di Milano, ha assunto una valenza nazionale coinvolgendo i centosessanta gruppi di volontari italiani, i club fotografici, le riviste di settore e i semplici appassionati».

I partecipanti al concorso, chiamato "Scatta per Emergency", avranno tempo fino a domenica 13 settembre per inviare due foto inedite e originali sul tema "Insieme", sviluppando uno scatto legato alla pace e alla solidarietà. Per l'organizzazione del concorso, il Gruppo Volontari Arezzo ha potuto fare affidamento sulla collaborazione dell'AFWS - Associazione Fotografica Walter Soldani di Bibbiena che si occuperà di raccogliere e catalogare gli scatti in vista della premiazione finale del prossimo 6 dicembre nel paese casentinese. Di fondamentale importanza si è rivelato il supporto del resort "Le Rose" di Bibbiena e, soprattutto, della Fondazione Graziella - Angelo Gori Onlus, che ha garantito il suo sostegno al concorso e che ha fornito i primi tre premi con orecchini, pendenti e anelli della collezione di Graziella Luxury. Le migliori fotografie, scelte da una giuria qualificata, avranno l'opportunità di essere esposte in una mostra in programma a Bibbiena dal 14 novembre al 6 gennaio.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità