comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:53 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 20 ottobre 2020
corriere tv
Covid, Galli: «Mi sarei augurato più concretezza e meno litigiosità»

Politica venerdì 25 settembre 2020 ore 15:00

Ballottaggio, Donati "ascolta" ma a debita distanza

Il "terzo incomodo" ribadisce che non farà parte di nessuna Giunta e si dichiara disponibile al dialogo su: lavoro, sanità e partecipazione



AREZZO — Trasparenza nei confronti dei cittadini. Questo il mantra di Marco Donati che questa mattina ha convocato la stampa per illustrare le posizioni che prenderà al ballottaggio.

Ad onor del vero, da consumato oratore, non ha detto da che parte starà ma ha ribadito cosa non farà
Prima di tutto non entrerà in nessun tipo di Giunta. Lo considererebbe uno "smacco" nei confronti dei 4618 aretini che gli hanno dato fiducia. Men che meno vuol sentire parlare di aziende partecipate che, secondo lui, dovrebbero essere guidate da manager esperti e non da politici.

Marco Donati dichiara di essere pronto a parlare con entrambi i pretendenti alla Poltrona di Palazzo Cavallo ma il confronto deve tenersi solo ed esclusivamente sui temi utili al rilancio della città e che non possono prescindere da lavoro, sanità e partecipazione pubblica.

Ma andiamo per ordine. Secondo il neo consigliere comunale di Arezzo (entra in consiglio insieme a Valentina Sileno) c'è necessità concreta e immediata di creare nuove opportunità di lavoro. Pertanto ricorda i suoi progetti, inseriti nel programma consultabile sul sito www.scelgoarezzo.it che prevedono centri di formazione, accordi con le più prestigiose università, il green come motore per lo sviluppo, iniziative per il turismo, la cultura e quant'altro.

Altro punto imprescindibile per Donati è la sanità che deve essere potenziata e migliorata. Il "terzo incomodo" di questa tornata elettorale sottolinea come sia fondamentale pianificare, con il nuovo governatore della Regione, un percorso che riporti la Asl Toscana sud-est ad essere più funzionale nei confronti dei cittadini. Pertanto, presidi di prossimità veri ed efficienti, riorganizzazione dei servizi, snellimento della burocrazia e delle lunghe liste d'attesa. Insomma, una sanità che guardi più ai bisogni degli aretini e meno a quelli dell'Azienda Sanitaria.

Infine Donati insiste per un modello di partecipazione inclusiva dei cittadini alla vita pubblica. Ritiene che la nuova Amministrazione debba rimettere al centro il ruolo del Consiglio comunale quale luogo deputato ad ascoltare le proposte della gente, valutarle e magari portarle avanti. Insiste sulla necessità di rendere nuovamente funzionali i Centri di aggregazione delle periferie che devono fare da amplificatore delle necessità dei residenti.

Tre punti chiave ai quali Marco Donati non è disposto a rinunciare. Il suo progetto è nato poco più di tre mesi fa e non intende "farlo sgonfiare". Ha già in programma incontri con i cittadini (il primo si terrà sabato prossimo in piazza San Jacopo), dove la gente potrà esprimere le proprie opinioni per il bene di Arezzo. 

Insomma un Donati che, dopo aver calcato i banchi di Montecitorio, si è già calato nella dimensione comunale, deciso a proseguire il percorso appena iniziato.

Vuol parlare con entrambi i candidati, anche se per adesso in agenda ha solo l'incontro con Ralli, ma ribadisce che non farà nessun compromesso al ribasso. Ciò che lui vuole è che vengano accolte le "buone idee" per il rilancio della città. Ha i numeri per chiederlo e poca voglia, anzi nessuna, di volersi mischiare con una politica che ha abbandonato mesi fa o che non gli appartiene. 

Lui non si espone, non si sbilancia ma le mosse sono chiare: parlerà con Ralli e con Ghinelli, farà capire le sue priorità, ascolterà i programmi dei "duellenti" e molto probabilmente, il 4 e 5 ottobre, assieme alla sua compagna andrà a mangiare un buon piatto di pesce al mare.

Ecco l'intervista a Marco Donati.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata

Marco Donati sulle prospettive del ballottaggio


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Cultura