QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 7° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 21 novembre 2018

Attualità lunedì 19 dicembre 2016 ore 11:30

Un dono per la salute

Ivan Cipriani Buffoni, presidente Lilt Arezzo

Con la Lilt è possibile regalare un anno di controlli e di visite oncologiche attraverso la tessera dell'associazione valida per tutto il 2017



AREZZO — "A Natale regala la salute".

Con questo slogan, la Lilt di Arezzo ha anticipato l'apertura del nuovo tesseramento riproponendo un'iniziativa che, già attivata con bei risultati nelle scorse festività natalizie, ha l'obiettivo di diffondere sul territorio provinciale l'importanza della prevenzione alle malattie. L'invito della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori è a rivolgere un pensiero alla salute e a donare un anno di controlli e di visite oncologiche ad un parente o ad un amico, regalando con venti euro la tessera dell'associazione valida per tutto il 2017.

Tutti i soci hanno infatti diritto ogni anno ad alcune visite gratuite previste dalle campagne promosse a livello nazionale e organizzate anche sul territorio aretino: la visita senologica in occasione della "Campagna Nastro Rosa" di ottobre, la visita broncopneumologica in occasione della "Giornata antifumo" di maggio e la mappatura dei nei in occasione della "Settimana nazionale di prevenzione oncologica" di marzo. 

A livello locale, inoltre, la Lilt può fare affidamento sulla collaborazione di tanti medici del territorio provinciale che garantiscono visite a tariffe agevolate per screening diagnostici e specialistici in tutti gli ambiti sanitari. Questi controlli rientrano nell'ambito delle iniziative legate alla prevenzione secondaria volta a monitorare costantemente lo stato di salute e ad individuare in anticipo eventuali rischi oncologici grazie ad una diagnosi precoce che permette di agire tempestivamente e di ridurre i casi di mortalità.

«Cosa c'è di meglio che non regalare la salute? - commenta il presidente provinciale Ivan Cipriani Buffoni - Il pensiero del tumore fa paura, ma dobbiamo tenerlo ben separato dalla prevenzione che fa riferimento a tutte quelle buone pratiche che aiutano a vivere meglio e a vivere più a lungo. Questa iniziativa ha l'obiettivo di rivolgere nel corso delle festività natalizie un pensiero alla salute propria e degli altri, decidendo di acquisire uno stile di vita corretto e di investire sul proprio benessere».



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca