QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 13°26° 
Domani 12°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 01 ottobre 2016

Attualità lunedì 01 febbraio 2016 ore 20:57

Incidente a San Leo, seconda persona nella minicar

Confermata la presenza del secondo romeno nella minicar; nelle prossime ore arriverà anche l'autorizzazione per i funerali di Marzanna e Letizia

AREZZO — Il secondo romeno è stato sentito dalla municipale e al momento pare non avere responsabilità nell'incidente. Esclusa l'ipotesi che vi fossero addirittura quattro persone.

Per gli investigatori, comunque, non ci sono dubbi: alla guida del piccolo veicolo c'era il 40enne romeno, che attualmente si trova in carcere con l'accusa di duplice omicidio colposo aggravato da guida in stato di ubriachezza. Il romeno, sposato e padre di un bambino, era titolare di un regolare patentino per minicar ma sprovvisto di patente. L'uomo è in attesa di convalida del Gip chiesta contestualmente alla custodia cautelare in carcere.

"I rilievi sono stati fatti in maniera tempestiva - precisa il vice comandante Marcellino Lunghini - e non parrebbero lasciare dubbi sul fatto che a guidare fosse proprio il 40enne che abbiamo arrestato".

Nelle prossime ore poi arriverà il nullaosta per i funerali di Barbara Stepien e Letizia. Il pm Elisabetta Iannelli, dopo l’autopsia e tutti i vari accertamenti del caso, firmerà il documento probabilmente nella mattinata del 2 febbraio autorizzando così i funerali che con ogni probabilità si terranno Mercoledì 3 febbraio.

Per tutto il giorno, presso l'obitorio dell'ospedale San Donato, amici e parenti si sono stretti intorno al babbo Daniele affollando le cappelle mortuarie dove si trovano le due salme.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità