Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:33 METEO:AREZZO18°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 12 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Caccia ai taxi: la coda (impressionante) di passeggeri in attesa all'aeroporto di Linate
Caccia ai taxi: la coda (impressionante) di passeggeri in attesa all'aeroporto di Linate

Attualità domenica 16 gennaio 2022 ore 08:00

Al via il corso dello Sportello Emergenza Sociale

Si parte domani, lunedì 17 gennaio con il programma di attività formativa della Asl Toscana sud-est. Ecco i requisiti per partecipare



AREZZO — Al via il corso per la formazione di operatori in grado di intervenire in situazioni di emergenza-urgenza in campo sociale con l’obiettivo di condividere i presupposti culturali e di contenuto con attenzione agli aspetti metodologici e deontologici specifici della professione dell’Assistente Sociale.

Così prende il via domani, lunedì 17 gennaio, il corso dello Sportello Emergenza Sociale – SES.

L'accesso allo sportello è destinato, prioritariamente, agli assistenti sociali ed agli operatori delle Zone che hanno avviato sia la sperimentazione che il percorso di preparazione ed accompagnamento al SEUS (Servizio Emergenza Urgenza Sociale) della Regione Toscana, ma sarà disponibile anche per gli operatori appartenenti alle zone ancora non sperimentanti, indipendentemente dall'ente di appartenenza (ASL, Comune, SdS, ecc.), previa verifica da parte del Dipartimento dei Servizi Sociali e di Anci Toscana.

Questo sportello si colloca all'interno dell’attività formativa, organizzata da Anci Toscana e dal Dipartimento dei Servizi Sociali dell'Azienda Asl Toscana Sud Est, prevista nell’ambito del Progetto “UNRRA- Implementazione del Servizio Emergenza Urgenza Sociale” con particolare attenzione alle donne vittima di violenza nel periodo Covid”, per il quale la Direzione dei Servizi Sociali dell'Azienda Usl Toscana Sud Est ha ottenuto un finanziamento, sul FONDO LIRE UNRRA per l’anno 2020, dal Ministero dell'Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.

Il progetto, ha un'impronta multidisciplinare e prevede l'apporto di professionisti di aree disciplinari diverse per "offrire un supporto relativo alle tematiche normative, giuridiche, amministrative e tecnicheprofessionali legate alle responsabilità professionali degli operatori operanti all’interno del sistema SEUS”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno