Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:33 METEO:AREZZO15°30°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Archiviata la vicenda marò: l'Italia pagherà un indennizzo da oltre 1 milione di euro all'India

Attualità giovedì 06 maggio 2021 ore 13:00

Fiorai, timida la ripartenza delle cerimonie

Fiorai e florovivaisti ripartono ma in sordina

Con il lockdown il settore ha perso centinaia di eventi, nonostante i negozi aperti anche in zona rossa. Francesco Tantari traccia la situazione



AREZZO — "Tre cose ci sono rimaste del Paradiso: le stelle, i fiori e i bambini" diceva Dante Alighieri, il Sommo Poeta. E sicuramente aveva ragione. Perché sono simboli di stabilità, serenità e ripartenza. Quella che tutti stanno tentando. 

Siamo a maggio. Da ora in poi, tradizionalmente si svolgono la maggior parte delle cerimonie. Matrimoni, comunioni, cresime. Almeno era così fino al 2019. Poi è arrivato il Covid che ha travolto tutto. "Con il lockdown abbiamo perso centinaia di eventi. Un danno enorme. Ma siamo stati tra i pochi a poter tenere aperto e ad andare avanti almeno con la vendita dei fiori".

A tracciare il quadro della situazione è Francesco Tantari, titolare de "Il Fior Fiore". Una lunga esperienza alle spalle e tanta strada davanti soprattutto nell'ambito del wedding. Un ambito, quest'ultimo, sul quale Arezzo stava e sta puntando molto, anche dal punto di vista turistico.

"C'è una timida ripartenza delle cerimonie, qualcuno sia dall'estero che qui sta cercando di sposarsi. Il nostro è un settore che vive essenzialmente di cerimonie e tutto l'indotto del florivivaismo ha risentito molto della crisi. Adesso si vede una leggera ripresa che ritengo sarà più forte nel 2022. Ancora c'è una situazione di grande caos. Anche chi da fuori dall'Italia deve venire a sposarsi qui, trova delle difficoltà, dovute al momento".

L'auspicio anche per questo settore economico, come per tutti gli altri, è che la vaccinazione anti Covid prosegua a ritmo serrato e si riesca, proprio attraverso questa importante e fondamentale "arma", a uscire dall'incubo della pandemia quanto prima.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata

Fiorai e florovivaisti ripartono ma in sordina
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente sul lavoro è avvenuto in piazza del Popolo ad Arezzo. L'uomo, un 55enne residente a Cortona, è stato elitrasportato a "Le Scotte" di Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità