Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:20 METEO:AREZZO16°32°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Gordon Ramsay mostra le ferite dopo un incidente in bici: «Sono fortunato a essere vivo, iindossate il casco»

Attualità venerdì 31 dicembre 2021 ore 17:10

Arezzo pronta al 2022 "schiena dritta, testa alta"

Il vicesindaco Lucia Tanti su vaccinazione, ripresa, impegno nel sociale, pandemia. Con una certezza: la città sarà all'altezza di ogni sfida



AREZZO — Sono parole cariche di significato quelle che il vicesindaco Lucia Tanti ha deciso di usare dopo un anno difficile e un futuro ancora troppo carico di incertezze e preoccupazioni. Ma, nel suo contributo, rimane sempre acceso un faro, che si illumina di speranza e determinazione a non arrendersi.

"Chiudiamo questo 2021 all'insegna di una recrudescenza pandemica molto forte, con numeri che ci inginocchiano e a tratti stordiscono, ma che - letti bene- ci dicono anche che i vaccini hanno fatto il loro mestiere e che abbiamo saputo cogliere una ripresa economica e sociale - da maggio fino a pochi giorni fa - che ha dato tutti i frutti che poteva dare dimostrando come questa Città sia tosta, intelligente e caparbia. Abbiamo dimostrato di avere una rete di prossimità e di coesione che non solo è forte, ma è discreta e sa fare fronte al disagio - e tanto e variegato ve ne è - senza eccessi e senza clamori che segna il vero volto bello della generosità, anche istituzionale". 

E tira fuori i numeri "in questo anno quasi il 3% degli aretini ha avuto necessità di rivolgersi ai servizi sociali che con grande competenza e umanità hanno dato prova di essere un modello di 'risposta di prossimità' insieme alla rete di volontariato e terzo settore che merita certo encomi, ma soprattutto azioni di sostegno nella loro libertà. Per me è stato l'anno in cui la mia idea politica e amministrativa di welfare di comunità, libero e generativo ha preso concretamente forma: dalle scelte di puntare sempre di più sul sostegno al lavoro autonomo e alle politiche espansive e formative, fino alla costituzione della Fondazione Arezzo Comunità (obiettivamente a tempo di record) passando per una idea di educazione che, combinata con la cultura, è la vera leva di coesione sociale che ha nelle scuole - anche fisicamente - il punto di caduta e nelle famiglie la vera ragione d'essere". 

E poi la sanità, prosegue il vicesindaco "oggi Arezzo è tornata ad essere protagonista, e seppur ancora le 'sconfitte' siano più delle 'vittorie', certo è che ci siamo ripresi un 'posto' nel tavolo dove si danno le carte".

"I bilanci, per chi fa questo mestiere, si fanno solo in privato perché noi siamo sottoposti ai bilanci degli altri e che gli altri fanno del nostro lavoro. Io posso solo dire che questo per me è stato l'anno della tenacia, dell'ottimismo razionale, della continua e ostinata volontà a non perdersi mai di animo, dell'esserci sempre senza risparmiarsi. A tutti quelli che mi hanno accompagnato nel lavoro di vicesindaco devo un grande grazie, ma il più grande grazie va a questa Città che anche nel 2021, tra alti e bassi, ha dimostrato di che pasta è fatta.

Aspettiamo quindi questo 2022, con la speranza che porti buone cose ma nella certezza che noi - la comunità di Arezzo- sarà all'altezza di ogni sfida. Una comunità tosta, tenace, intelligente, fantasiosa, pronta e generosa.

2022: Arezzo ti aspetta a testa alta e con la schiena dritta". Chiosa, con un carico di speranza e aspettative, Lucia Tanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno