Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Benigni a Papa Francesco: «Andiamo insieme alle prossime elezioni, facciamo il campo largo. Vinciamo subito»

Attualità venerdì 12 aprile 2024 ore 16:40

Servizi educativi, il ruolo centrale del Comune

Tanti: servizi educativi "cinghia" di trasmissione per la consapevolezza sanitaria di educatori e famiglie. "Lotta" alla sindrome da scuotimento



AREZZO — “Il Comune di Arezzo ha partecipato ieri ad un interessante convegno promosso dal direttore dell'Unità operative complessa di Pediatria di Arezzo del San Donato, dott. Marco Martini, insieme alla dott.ssa Letizia Magi direttrice di neonatologia e terapia intensiva neonatale sempre del nostro presidio ospedaliero dedicato all'informazione e prevenzione circa la sindrome da scuotimento che causa, spesso involontariamente, incidenti gravissimi che possono portare alla morte del bambino o della bambina di pochi mesi. Il convegno, aperto ad esperti di fama nazionale, ha dato tutte le informazioni base al fine di dare piena contezza a tutti con un approccio capace dei tenere insieme un alto livello scientifico con un accorto stile divulgativo ben compresibile da tutti.

Il convegno era dedicato a Mattia, in bimbo di 8 mesi che ha perso la vita in un nido a causa di un "incidente" riconducibile alla sindrome da scuotimento. Presente al convegno anche la responsabile del coordinamento pedagogico del Comune di Arezzo che già oggi ha inviato il materiale informativo a tutti i servizi educativi della Città mentre sono in fase organizzativa momenti di formazione per il personale da estendere, come consapevolezza, anche alle famiglie.

La presenza del Comune, non solo nella parte politica ma anche in quella tecnica, dimostra il ruolo sempre più centrale dei servizi educativi nella formazione specifica del nostro personale e nell'essere la cinghia di trasmissione tra consapevolezza alla salute dei bambini da una parte e personale e famiglie, dall'altra. Si rafforza quindi il profilo dei nostri servizi quali spazi non solo di educazione ma anche di sicurezza, formazione e sapere diffuso: un ruolo ricostruito in questi anni e che li rende protagonisti sia in ambito educativo - ed il boom delle iscrizioni lo dimostra- ma anche come centri di formazione alla genitorialità”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno