Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità martedì 07 giugno 2016 ore 16:29

Vittime Salva-Banche, domani protesta a Roma

In occasione della discussione in Senato degli emendamenti proposti per modificare il decreto rimborsi, l'associazione sarà nella Capitale



AREZZO — Le Vittime del Salva-Banche tornano a protestare a Roma nei giorni di discussione e votazione in Senato degli emendamenti proposti per modificare il decreto sui rimborsi. L’appuntamento è domani 8 giugno alle ore 10 in Piazza delle Cinque Lune a Roma, l’area più vicina concessa dalla questura di Roma per far sentire, questa volta in Senato, la voce di protesta dei risparmiatori traditi dalle 4 banche. La manifestazione è organizzata anche grazie al contributo di Federconsumatori Arezzo.

"Trascorsi 7 mesi dal decreto che ha azzerato i risparmi di 130.000 obbligazionisti ed azionisti italiani, la protesta continua a Roma nei giorni in cui verranno discussi e votati gli emendamenti al decreto sui rimborsi - dichiara la nota dell'associazione -  Una protesta per ribadire che i risparmiatori delle 4 banche coinvolte non si fermeranno e sono pronti a dare battaglia su tutti i fronti in ogni sede fino a quando non avranno riottenuto i loro risparmi e non sarà stata fatta giustizia. 

Questo anche all'indomani di un'altra importante testimonianza raccolta dall'Associazione, e corredata da registrazioni audio, che metterebbe ancora una volta in luce le pesanti irregolarità e scorrettezze che avvenivano all'interno dell'Istituto aretino. Un altro tassello che si aggiunge alle altre innumerevoli notizie riportate ormai da giornali e tv che riguardano la gestione e l’amministrazione delle 4 banche, oltre alle notizie ancora più preoccupanti relative al coinvolgimento diretto di Consob e Bankitalia in questa vicenda; e proprio alla luce delle nuove rivelazioni che si rende ovvia la necessità di porre un rimedio a questa incresciosa situazione di ingiustizia e che stimola le Vittime del Salva-Banche a non arrendersi e a non accontentarsi di soluzioni parziali ed inique" conclude l'associazione "Vittime del Salva-Banche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno