Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:50 METEO:AREZZO19°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Sport sabato 16 settembre 2023 ore 22:50

Arezzo gagliardo, ma la spunta Zeman

Amaranto sotto di due reti pareggia in avvio di ripresa. Il Pescara segna nel momento migliore dell'Arezzo. Plizzari nega il pareggio con due miracoli



AREZZO — PESCARA - AREZZO 3 - 2 (2-1)

10′ Tunjov, 11′ Merola, 44′ autorete Mesik, 55’ Gucci, 70’ Cangiano

L’Arezzo esce sconfitto dallo stadio Adriatico di Pescara 3-2. La squadra di Zeman al minuto 11’ è già avanti 2-0. Due reti in due minuti mettono in salita la partita del Cavallino. La squadra amaranto accusa il colpo ma non molla e continua a giocare accorciando allo scadere del primo tempo con l’autorete di Mesik.

Nel secondo tempo il Cavallino mette alle corde la squadra bianco celeste e arriva al pareggio con una grande rete siglata dal bomber Gucci. Quando il campo sembrava far presagire il colpaccio per il cavallino, il Pescara trova il terzo gol con un colpo di testa di Cangiano da poco entrato in campo.

A nulla vale il forcing finale della squadra di Indiani che sfiora il pareggio almeno in due occasioni ma un grandissimo Plizzari nega la rete prima a Foglia poi a Castiglia.

Primo Tempo

Nemmeno il tempo per prendere le misure agli avversari e il Pescara di Zeman mette a segno due colpi che metterebbero al tappeto qualsiasi avversario. Dopo dieci minuti gli Zeman boys si portano avanti con Tunjov. Milani va via sulla fascia sinistra seminando la difesa dell’Arezzo, arrivato sulla linea di fondo mette la palla in mezzo per il numero 17 abruzzese che da due passi la mette in rete. Passa un minuto e il Pescara raddoppia con Merola. Il numero 10 si invola verso Trombini dimenticato dalla difesa amaranto che supera facilmente in uscita.

Due colpi pesanti, il Cavallino accusa e ci vuole un pò per riprendere coscienza dopo il doppio ko. L’Arezzo non riesce trovare pericolosità in avanti mentre il Pescara controlla agevolmente la gara. Al 35’ esce per infortunio l’autore della prima rete Tunjov al suo posto entra de Marco.

Quando manca un minuto al termine della prima frazione di gara l’Arezzo accorcia le distanze grazie all’autorete di Mesik che in scivolata per anticipare Mawuli la mette in porta. Il merito della rete va tutta a Iori. La punta amaranto scambia al limite con un compagno e solo davanti a Plizzari la mette in mezzo dove il numero 24 bianco celeste per anticipare il centrocampista amaranto non può fare altro che metterla in porta. Una boccata d’ossigeno proprio allo scadere per gli uomini di Indiani che vanno negli spogliatoi sotto di una rete ma con la possibilità di riprendere il Pescara.

Secondo Tempo

Alla ripresa del gioco i due tecnici effettuano cambi all’undici titolare. Zeman manda in campo Franchini e De Marco mentre Indiani si affida a Foglia e Chiosa che prendono il posto di Bianchi e Masetti.

L’Arezzo riparte in avanti esattamente da dove aveva chiuso la prima frazione di gioco. Al 55’ la squadra amaranto si riporta in parità con un gran gol di Gucci. Corner battuto da Settembrini in area arriva Gucci che colpisce al volo la palla mettendola sotto la traversa. Plizzari immobile non può far nulla al gran gol della punta amaranto.

Arezzo vicino al gol del vantaggio al 60’ sempre con Gucci ma Plizzari sventa il pericolo.

Nel miglior momento dell’Arezzo al 70’ il Pescara si riporta in avanti. Palla messa in mezzo dalla destra da Pierno dove arriva Cangiano che di testa supera Trombini.

Al 78’ il Pescara sfiora la quarta rete con Milani che a tu per tu con Trombini non trova la porta.

Ultimo spezzone di gara, il Pescara galvanizzato dalla rete del vantaggio continua ad attaccare. L’Arezzo non molla e prova a recuperare il pareggio. Ci prova Foglia al 39’ ma Plizzari compie un miracolo deviando il tiro del giocatore amaranto.

Arrembaggio finale del Cavallino con Plizzari che salva i padroni di casa al 91’ con un grande intervento su tiro di Castiglia che salva il risultato. Al 93’ il direttore di gara fischia la fine, il Pescara batte l’Arezzo 3-2.

Il Tabellino

PESCARA (4-3-3): 22 Plizzari; 18 Pierno, 13 Brosco, 24 Mesik, 2 Milani; 30 Dagasso (46’ 33 Franchini), 6 Squizzato, 17 Tunjov (37′ 28 De Marco); 10 Merola (75’ 7 Masala), 29 Cuppone, 11 Accornero (46’ 32 Cangiano 86’ 9 Vergani).

A disposizione: 1 Ciocci, 5 Di Pasquale, 8 Aloi, 15 Floriani Mussolini, 19 Mora, 20 Manu, 23 Pellacani, 25 Staver, 27 Moruzzi, 31 Tommasini.

Allenatore: Zdenek Zeman

AREZZO (4-3-3): 1 Trombini; 14 Renzi, 25 Masetti (46’ 13 Chiosa), 6 Polvani, 27 Coccia; 8 Settembrini, 16 Mawuli (79’ 21 Castiglia), 5 Bianchi (46’ 24 Foglia); 7 Guccione (61’ 11 Gaddini), 28 Gucci (79’ 9 Kozak), 19 Iori.

A disposizione: 12 Ermini, 22 Borra, 2 Montini, 4 Risaliti, 17 Lazzarini, 20 Zona, 23 Poggesi, 26 Crisafi.

Allenatore: Paolo Indiani

Arbitro: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco

Assistenti: Andrea Cecchi di Roma, Andrea Pasqualetto di Aprilia.

Quarto ufficiale: Dario Acquafredda di Molfetta

Reti: pt 10′ Tunjov, 11′ Merola, 44′ aut. Mesik, 55’ Gucci, 70’ Cangiano

Note: spettatori 5.000 circa.

Recupero: pt. 3’, st. 3’

Ammoniti: 13’ Merola, 33′ Tunjov, 53’ Mawuli, 57’ Polvani, 67’ Cuppone, 75’ Gaddini, 85’ Brosco, 90’+2 Castiglia.

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno