Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:AREZZO19°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa
La cucina, gli hangar, la sala designer: il “tetris” della base di Luna Rossa

Attualità martedì 03 novembre 2020 ore 11:50

Medico rientra dalla pensione e lavora gratis

La decisione del dottor Cammillini contro il Covid. Ha scelto di non lasciare l'Ospedale del Casentino in piena emergenza sanitaria



BIBBIENA — Li hanno chiamati eroi, ma non amano essere definiti così. Questo è il loro lavoro, la loro scelta di vita, la loro mission. Essere al fianco della gente, aiutarla, curarla. Ancor di più nel mezzo di una pandemia mondiale, che non sta risparmiando neppure Arezzo e provincia. Anzi.

E c'è un medico che ha deciso di rientrare dalla pensione per continuare a supportare il suo ospedale in un periodo di grave emergenza sanitaria. Si tratta del dottor Claudio Cammillini che, dallo scorso primo settembre, aveva cessato di esercitare la professione.

La richiesta di farlo tornare in servizio è stata avanzata dal Direttore del Presidio Ospedaliero Aretino, Barbara Innocenti. E il dottor Cammillini non ha perso un attimo ad acconsentire. Non solo, torna a collaborare a titolo completamente gratuito.

La Asl, insomma, non ha voluto e potuto rinunciare all'esperienza, della competenza e della professionalità di Cammillini, in un momento di recrudescenza del Covid. E quindi, il medico torna Responsabile dell'Ospedale di vallata per un altro anno, come collaboratore a supporto della Direzione del Presidio Ospedaliero "Ospedali Riuniti dell'Aretino".

Il medico non avrà comunque contatto diretto con i pazienti e accesso ad aree con radiazioni. Questo, probabilmente, anche per tutelarne la salute.

Una proposta che è stata accettata, di buon grado, dal Direttore generale della Asl Toscana Sud Est, Antonio D'Urso, che ha autorizzato la collaborazione.

E' quasi retorica dire che si tratta di un gesto che merita una menzione e altrettanto rispetto. Oltre che il riconoscimento che quando la professione si fa per passione non ci sono limiti di età e le capacità, umane e lavorative, vengono alla fine sempre riconosciute e premiate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno