Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Cronaca venerdì 09 gennaio 2015 ore 12:36

Gelli, reati fiscali prescritti

Villa Wanda tornerà nella piena disponibilità della famiglia di Licio Gelli. Chiuso il processo a carico dell'ex venerabile della loggia P2



AREZZO — Processo che era anche a carico dei figli di Gelli, Raffaello e Maurizio, della compagna Gabriella Vasile e del nipote Alessandro tutti accusati di frode fiscale

Il giudice ha accolto l'eccezione sollevata dai legali degli imputati circa il periodo temporale troppo esteso e ha dichiarato l'avvenuta prescrizione dei reati con restituzione della villa alla famiglia. 

Ai Gelli era stata contestata un'evasione di parecchi milioni: la vicenda è quella che portò al clamoroso sequestro di Villa Wanda il 10 ottobre 2010 da parte della guardia di finanza che si presentò all'alba sul colle di Santa Maria. 

L'obiettivo del procuratore Roberto Rossi era di evitare che la villa venisse sottratta a un'eventuale esecuzione da parte dello Stato che rivendicava il pagamento del debito fiscale. Secondo la procura, la famiglia aveva architettato prima ipoteche e poi una vendita fasulla per evitarlo. La vicenda risaliva addirittura al 1998 quando l'Agenzia delle Entrate di Arezzo entrò in possesso di un testamento olografo di Licio Gelli che portò ad una serie di accertamenti fiscali culminati con il blitz dell'ottobre 2010. Con la dichiarazione di prescrizione, Villa Wanda, residenza storica di Licio Gelli, torna ora nella sua piena disponibilità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno