Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:00 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Attualità martedì 17 febbraio 2015 ore 10:00

L'aretina Seco al primo meeting Axiom

​La città ha un ruolo cruciale all'interno del rivoluzionario progetto Axiom. Finanziato dalla Commissione Europea, il progetto si svolge a Bruxelles



AREZZO — Il progetto è iniziato con un meeting tra tutti i soggetti coinvolti, tra cui l'aretina Seco, per avviare i lavori volti alla realizzazione di un rivoluzionario computer modulare per affrontare i bisogni dei sistemi tecnologici intelligenti presenti e futuri. Il consorzio costituito per sviluppare Axiom, guidato dal professore di ingegneria informatica dell'Università di Siena Roberto Giorgi, aggrega prestigiosi centri di ricerca internazionali (quali lo spagnolo Barcelona Supercomputing Center e il greco Forth) e partner industriali all'avanguardia come la stessa Seco, la Evidence di Pisa, la Vimar di Vicenza e la spagnola Herta Security. "La ricerca internazionale - spiega Daniele Conti, presidente di Seco, - si è unita all'innovazione industriale per un progetto che è stato premiato dalla Commissione Europea con un finanziamento di quattro milioni d'euro. Il primo meeting di Bruxelles è stato utile per definire una dettagliata tabella di marcia al fine di realizzare Axiom entro il 2018, con un lavoro orientato allo sviluppo di tecnologie di frontiera capaci di garantire un computer facile da programmare e con un buon rapporto tra capacità di calcolo e consumo di energia".

La Seco, tra i leader mondiali in ambito di tecnologia embedded, è il partner che si occuperà a tutti gli effetti di costruire il sistema, lavorando per progettare un modulo Input/Output agile, scalabile, potente e basato su un circuito integrato programmabile via software. Axiom sarà coordinato dall'Università di Siena, già competente nel dirigere progetti europei, che garantirà la propria consolidata esperienza in ambito di architettura dei calcolatori e progettazione dell'interazione. Le ricerche del Barcelona Supercomputing Center nel calcolo ad elevate prestazioni amplieranno l'area di ricerca in direzione di computer altamente efficienti e a basso consumo. Forth sarà responsabile dello sviluppo della connettività, mentre Evidence fornirà una soluzione efficiente e a basso costo per un'equilibrata gestione del carico di lavoro tra sistemi distribuiti. Nello sviluppo hardware e software di Axiom saranno realizzati dei test per verificare i risultati conseguiti, utilizzando come banco di prova il lavoro di Herta nella videosorveglianza e di Vimar nell'unità di domotica adatta anche a future applicazioni nella pubblica amministrazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 11 Comuni. Nel capoluogo tanti contagiati. Positivi in aumento anche a Bibbiena. Tra i nuovi malati molti giovani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS