Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO21°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità lunedì 12 ottobre 2015 ore 16:15

Sanità, il Nursind aderisce al referendum

Il Nursind, sindacato autonomo degli infermieri, boccia la riforma sanitaria e annuncia l’adesione al Comitato per il referendum abrogativo



AREZZO — Nessun risparmio reale, ma una strada spianata ai privati in sanità” sono queste parole Claudio Cullurà, alla guida della Segreteria territoriale di Arezzo, che continua - E’ un contenitore vuoto che parla di risparmi ma non spiega da dove arrivino”. La legge di riordino delle Asl, che dovrebbero diventare 3 in tutta la Toscana rispetto alle attuali 12, “è piena di ‘vedremo’, ‘faremo’, ‘sarà’ – sottolinea il segretario provinciale del Nursind Arezzo – ipotetiche prive di significato. Le presunte economie non sono quantificate in legge, eccezion fatta per il taglio di qualche poltrona dirigenziale: ma non si tratta di tagli reali, in quanto la stessa legge moltiplica i livelli intermedi, rimangiandosi tutto il risparmio”.

“Da settimane si legge sui giornali di incontri della Giunta regionale con le parti sociali per procedere a una revisione partecipata della riforma sanitaria. Ma ancora non c’è stato nessun confronto. Non si può dire la stessa cosa sul fronte dei soggetti privati operanti in sanità: non è un caso se stiamo assistendo al fiorire di strutture sanitarie gestite da privati in tutto il territorio provinciale”.

Il segretario poi aggiunge: “Anche se il coinvolgimento dei cittadini ci fa ben sperare ci sono ancora pochi giorni per completare la raccolta di firme: entro la fine del mese dobbiamo raggiungere quota 40mila sottoscrizioni. Il Nursind non è politicamente schierato. Ma siamo sicuramente schierati contro una riforma che appalta la salute dei cittadini ai privati – conclude Claudio Cullurà – e daremo battaglia con tutti gli strumenti a nostra disposizione per l’abrogazione di questa legge”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno