Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Cronaca sabato 12 ottobre 2019 ore 15:30

Ata, false attestazioni per salire in graduatoria

l'Ufficio scolastico regionale

La Finanza ha denunciato 16 persone che in modo illecito avrebbero ottenuto posti di personale amministrativo e tecnico nelle scuole dell'aretino



AREZZO — Sono accusate di truffa aggravata ai danni dello Stato e falso in atto pubblico le sedici persone denunciate dalla Guardia di Finanza per aver presentato all'ufficio scolastico regionale false attestazioni per conquistare posti più alti nelle graduatorie del personale scolastico Ata di terza fascia (assistenti amministrativi e tecnici), ottenendo così incarichi di supplenza negli istituti scolastici della provincia. Il tutto ai danni di altri candidati in possesso di titoli e attestazioni vere.

Le Fiamme Gialle hanno quantificato che le retribuzioni illegalmente percepite con questo sistema hanno sottratto all'Erario più di centomila euro.

L'indagine è iniziata alcuni mesi fa quando è saltato all'occhio un anomalo aumento di domande presentate per le scuole di Arezzo da candidati provenienti da altre zone dell'Italia. Alla fine gli accertamenti si sono concentrati su una quarantina di persone rivelando che, in due casi su tre, le loro domande di inserimento o di conferma dei titoli autocertificati erano viziate da dati falsi.

Fra le irregolarità più frequenti "esperienze di servizio inesistenti" in quanto mai dichiarate all'Inps, autocertificazioni di servizio in una scuola friulana già al centro di un'altra inchiesta e diplomi dichiarati ma mai conseguiti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno