Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità martedì 27 dicembre 2022 ore 19:20

Certificato di rientro a scuola, la Toscana punta a fare senza

studenti

Via libera della giunta regionale alla proposta di eliminare l'obbligo di certificato medico dopo 5 giorni di malattia per tornare in classe



FIRENZE — Basta obbligo di certificato medico per rientrare a scuola dopo 5 giorni di malattia: la Toscana punta a cambiare la regola, e il via libera alla proposta di legge in tal senso è arrivato dalla giunta regionale su proposta dell'assessore alla sanità Simone Bezzini. Adesso il provvedimento passerà al vaglio dell'aula di Consiglio regionale, e se verrà approvato diverrà realtà.

Il certificato medico per la riammissione a scuola è già stato cancellato in 11 regioni e province autonome: Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Lazio e Veneto. 

La materia rientra nella competenza legislativa concorrente delle Regioni e la semplificazione era stata sollecitata dagli stessi medici, spiega una nota della Regione: "La maggior parte delle malattie infettive si trasmettono già dal periodo di incubazione e, più raramente, durante la convalescenza. Ed è proprio infatti sulla base di questi studi e pareri della comunità scientifica che la giunta ha deciso di proporre l’abolizione del certificato", si spiega.

Obiettivo: abbattere la burocrazia, affermano lo stesso Bezzini e il presidente della Regione Eugenio Giani, senza arretramenti sul fronte della tutela della salute a scuola "e senza intaccare il sistema di sorveglianza della malattie infettive e contagiose”.

“Infatti - ricorda l’assessore - i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta continueranno ad essere obbligati a segnalare le malattie diffusive e pericolose e i dipartimenti di prevenzione delle Asl continueranno ad attuare tutti gli interventi di profilassi necessari a fronteggiare i rischi per la salute pubblica, che sono del tutto autonomi dall’obbligo di presentazione del certificato per essere riammesso a scuola".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno