Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO11°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità domenica 14 marzo 2021 ore 15:45

Giani a Faella: “I test di massa funzionano”

il presidente Giani a Faella
il presidente Giani a Faella con il dottor Ghelardi

Il presidente della Regione visita la postazione dello screening: “I positivi si stanno stabilizzando”. E sui vaccini: “Incomprensibile chi rinuncia”



CASTELFRANCO-PIANDISCO' — "Il dato dei positivi al Coronavirus si sta stabilizzando (a livello regionale, ndr). Confronto tra le due settimane: da 8.200 a 8.500. Questo non vuol dire abbassare la guardia, anche perché continuano a preoccupare i dati su degenze Covid e terapie intensive". Il Presidente della Giunta regionale Eugenio Giani si è recato questa mattina a Faella dove sono state allestite alcune postazioni dello screening di massa anti-Covid “Territori sicuri” organizzato nel territorio di Castelfranco-Piandiscò. 

Un’operazione condotta in varie località della regione – tra queste anche Terranuova alcune settimane fa – che secondo il Governatore “funziona” per tenere sotto controllo l’andamento del Coronavirus e per individuare persone asintomatiche così da intervenire subito e contenere i contagi.

Ad accogliere Giani il sindaco del borgo valdarnese, Enzo Cacioli, il direttore amministrativo della Asl Toscana Sud Est, Francesco Ghelardi e la direttrice del Distretto Valdarno, Patrizia Castelucci

Giani nell’occasione ha ricordato perché la provincia di Arezzo – e quindi il Valdarno aretino – così come altre zone toscane da lunedì saranno zona rossa Covid: "Vogliamo avere la capacità di contenere la diffusione del virus. Il nostro metodo vuol essere quello chirurgico: intervenire dove lievita il contagio - ha detto Giani. Gli argini alla diffusione non sono solo i provvedimenti restrittivi ma soprattutto tamponi - territori sicuri - e vaccini. I vaccini non stanno nei frigoriferi: la nostra è una Regione che è in grado di vaccinare molto di più di quello che ha a disposizione e che ha tra i tassi più alti di vaccini ricevuti e fatti. Le dosi ricevute a ieri sono state 458.840 e quelle iniettate sono 438. 452. Siamo al 95,51%”.

Giani si è anche soffermato sulle rinunce alle vaccinazioni AstraZeneca dopo che alcuni lotti del farmaco sono stati ritirati a seguito di fatti avversi su alcune persone vaccinate: “Vorrei fare un richiamo alla responsabilità. La diffidenza verso i vaccini è incomprensibile. Abbiamo registrato meno del 12% di rinunce ad Astra Zeneca dopo le notizie dei giorni scorsi. Questo vuol dire che quasi il 90% continua a fidarsi. Andiamo avanti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno