Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO14°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Sport lunedì 17 agosto 2020 ore 17:51

Benedetti corre su Rai Sport, attenti all’omonimia

Gabriele Benedetti al Giro del Vadarno edizione 2019

Domani Gabriele vestirà nuovamente la maglia della Nazionale: è la seconda volta in soli quindici giorni. L’equivoco del cognome al Giro dell’Emilia



TERRANUOVA BRACCIOLINI — Attenti al numero di gara e al colore della maglia. Una raccomandazione che vale per i tanti valdarnesi, appassionati di ciclismo, che domani seguiranno su Rai Sport la diretta del Giro dell’Emilia (arrivo previsto alle ore alle 16.15 circa). C’è il rischio che durante la telecronaca possano nascere degli equivoci: infatti saranno due i “Benedetti” in gara: Cesare, forte atleta della Bora Hansgrohe, avrà il dorsale numero 11. Invece il valdarnese Gabriele Benedetti vestirà la maglia azzurra dell’Italia e sarà identificabile con numero 81 di gara.

Una bella soddisfazione per il ventenne atleta di Montemarciano (frazione di Terranuova Bracciolini, che sforna storicamente ciclisti di alta qualità) il quale, a distanza di soli quindici giorni, è stato nuovamente chiamato in Nazionale dai commissari tecnici Davide Cassani e Marino Amadori. Dopo la bella prova messa in mostra al Grande Trittico Lombardo, corso il 3 agosto sotto un temporale continuo, Gabriele avrà domani l’occasione di confermare le buone impressioni che ha già suscitato nell’ambiente ciclistico nazionale, che ormai lo ha identificato come una vera e propria speranza del vivaio italiano, in attesa del suo passaggio al professionismo.

Intanto il giovane alfiere della Casillo Petroli Firenze Hopplà (formazione “Continental”) può misurarsi contro i migliori professionisti proprio grazie alle convocazioni in Nazionale. Domani al Giro dell’Emilia, per esempio, troverà avversari di livello internazionale, a cominciare da Jakob Fuglsang (Astana) fresco vincitore solitario del Giro di Lombardia. Sulle rampe del San Luca (da ripetere nel finale per quattro volte) il nostro Gabriele proverà a tenere il ritmo di gente come Vincenzo Nibali e Giulio Ciccone, scalatori che si trovano particolarmente a loro agio quando la strada si impenna con percentuali a due cifre.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno