Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:23 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 30 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Volchansk in fiamme, le immagini dell'assalto russo alla cittadina ucraina nella regione di Kharkiv

Attualità giovedì 19 gennaio 2023 ore 12:42

Lutto per la scomparsa dell'imprenditore aretino

Consegna della targa a Falugi nel 2019

Si è spento Umberto Falugi, che per vent'anni è stato alla guida della sezione locale della Confcommercio. Fu socio fondatore del Calcit Valdarno



SAN GIOVANNI VALDARNO — Confcommercio Valdarno esprime grande commozione per la scomparsa di Umberto Falugi, figura storica dell’imprenditoria sangiovannese.

Nato nel 1937, Falugi è rimasto per quasi venti anni alla guida dell’associazione di categoria, continuando a restare fino alla fine un punto di riferimento importante. Per questo, nel luglio 2019 l’attuale presidente della Confcommercio sangiovannese Paolo Mantovani gli aveva consegnato una targa per testimoniare la stima e la riconoscenza dell’organizzazione per quanto aveva fatto e continuava a fare per il territorio e il terziario. Nella stessa occasione, Falugi aveva ricevuto una targa con l’effige del Palazzo d’Arnolfo, segno di gratitudine da parte del Comune San Giovanni Valdarno.

“Ci mancherà moltissimo”, dice il presidente della Confcommercio di San Giovanni Valdarno Paolo Mantovani, “è sempre stato al nostro fianco, non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno e i suoi preziosi consigli. Persona allegra e ottimista di natura, aveva uno sguardo lucido e appassionato sulla realtà ed era instancabile nel voler progettare un futuro migliore per tutti. Lo ha dimostrato anche con il suo impegno sociale, come socio fondatore del Calcit Valdarno nel 1991. Il suo ricordo rimarrà vivo per sempre nella nostra comunità”.

Ad esprimere cordoglio è anche il direttore regionale di Confcommercio Franco Marinoni, che era legato a Falugi da un rapporto di particolare amicizia e affetto: “è stato, prima che un grande imprenditore, un grande dirigente sindacale, un amico e una persona per bene. Alla sua famiglia le più sentite condoglianze”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno