Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:29 METEO:AREZZO13°25°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
California, lo spettacolo degli arcobaleni lunari tra le cascate dello Yosemite

Cronaca venerdì 04 settembre 2015 ore 16:17

Smantellata la banda dei medicinali

Sono stati rintracciati in Romania e portati in Italia i tre malviventi ricercati dallo scorso Febbraio per aver sottratto mediciali in vari ospedali



SIENA — I tre rumeni sono stati arrestati nel loro paese nella provincia di Bucarest, da parte della locale polizia e con l'obbligo di dimora per un italiano. Con questo arresto e' stata definitivamente smantellata la banda che era specializzata in furti di medicinali di consistente valore e piazzabili sul mercato illegale in ospedali di Siena, Arezzo, Bologna, Rimini, L'Aquila, Bari, Rieti, Mantova, in totale una ventina, che avevano fruttato un bottino del valore di circa 6 milioni.

I furti riguardavano farmaci per la cura di malattie tumorali e reumatiche destinati al mercato nero, ed erano stati compiuti dal Dicembre 2013 al Gennaio di quest'anno.

I tre, di età compresa tra i 20 e i 28 anni e senza precedenti penali, sono stati individuati e arrestati dalla polizia romena alla fine di Agosto e si trovano ora nella casa circondariale di Roma in attesa della decisione dell'Autorità giudiziaria di Siena.

Furto aggravato in concorso è il reato contestato. A fare da anello di congiunzione altri 2 italiani, residenti anch'essi a Bari e dichiaratisi disoccupati, a loro volta fermati, che avevano il compito di individuare ospedali e aziende farmaceutiche da colpire. All'appello mancavano i tre rumeni arrestati nei giorni scorsi per cui era scattato un mandato di arresto europeo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno