QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
AREZZO
Oggi 18°30° 
Domani 20°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 28 giugno 2016

Attualità sabato 30 gennaio 2016 ore 18:02

Arrivata la carovana di Hack Toscana Mobilità

LORETTA FABBRI SU HACK TOSCANA - dichiarazione

Puntuale come un treno svizzero è sbarcata alla stazione di Arezzo: destinazione il nuovo Campus Lab dell'università nell'area del Pionta

AREZZO — E' la prima volta che un hackaton è dedicato alla mobilità nel trasporto pubblico locale. I partecipanti, 110 giovani provenienti da tutta Italia, si sono messi subito al lavoro sui temi sui quali si "inventeranno" soluzioni innovative, sempre legate alla mobilità: il primo tema riguarda i pendolari, il secondo il tempo libero, il terzo il turismo.

Ad accompagnare i giovani per la Regione Toscana sono gli assessori ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli e all'innovazione e sistemi informativi, Vittorio Bugli. Ad accoglierli nella sede aretina dell'ateneo senese è la responsabile Loretta Fabbri.

"Come pubblica amministrazione - commenta scherzoso Vittorio Bugli - cerchiamo di non perdere il treno con l'innovazione. Questa per la Regione Toscana è la terza esperienza di hackaton, le precedenti sono andate molto bene e le idee innovative che ne sono scaturite sono state già, in alcuni casi, recepite da investitori che daranno il via a delle start up. Siamo convinti - conclude Bugli - che sia opportuno stare vicino ai giovani, perchè dalle loro idee e dalle loro freschezza possono scaturire soluzioni importanti perchè la pubblica amministrazione sia sempre più efficiente e vicina ai cittadini. Come Regione abbiamo creato Open Toscana e proprio su Open Toscana vogliamo costruire una comunità che renda fruibili le innovazioni a tutta la società."

"Da questa maratona - aggiunge l'assessore ai trasporti Vicenzo Ceccarelli - ci aspettiamo soluzioni innovative da applicare al trasporto pubblico in Toscana. Come Regione investiamo nel settore del trasporto pubblico, su ferro, ma anche su gomma, nell'integrazione fra i vari settori, nella mobilità sostenibile, nelle piste ciclabili, una vera montagna di soldi. Le idee innovative che verranno da questi giovani - conclude Ceccarelli - serviranno a rendere ancora più efficiente e fruibile il servizio, a migliorare le informazioni, a integrare il sito web e migliorare la nostra app. Sono convinto che questo lavoro sarà molto utile e contribuirà a rendere sempre più efficiente e sostenibile il trasporto pubblico in Toscana."

Soddisfatta dell'iniziativa il direttore del Dipartimento di Arezzo dell'Università di Siena che ha ospitato l'iniziativa, Loretta Fabbri: "Ci fa piacere ospitare - ha detto - una iniziativa finalizzata a valorizzare la creatività dei giovani. La partecipazione dell'Università di Siena ad Hack Toscana rientra nelle iniziative dedicate all'innovazione, tema sul quale l'Ateneo si è fortemente attivato, soprattutto con il progetto Santa Chiara Lab, che sta per essere varato, e con le attività di Campus Lab ad Arezzo".

VITTORIO BUGLI SU HACK TOSCANA - dichiarazione
VINCENZO CECCARELLI SU HACK TOSCANA - dichiarazione
Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità