Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:50 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima gara di Federica Pellegrini: primo posto con standing ovation e tuffo con il presidente Malagò

Attualità domenica 05 settembre 2021 ore 12:05

Monitoraggio movida, ecco la fotografia di Arezzo

Mesi di lavoro degli operatori di strada della DOG che, in collaborazione con il Comune, hanno studiato e mappato il "divertimento" dei giovani



AREZZO — L'associazione DOG negli ultimi mesi ha vissuto per strada per monitorare la movida ed i gruppi di giovani aretini. Il tutto all'interno di un progetto in collaborazione con l'assessorato alle Politiche Giovanili del comune di Arezzo. Non si è però trattato solo di effettuare una mappatura, obiettivo principale dell'attività è stato anche quello di fornire supporto e aiuto ai giovani.

I risultati di questo lavoro finiranno sui tavoli dell'Amministrazione comunale affinché vengano elaborati piani, strategie ma anche disposizioni che siano di supporto al mondo giovanile.  

Da questa indagine è emerso che Arezzo nonostante alcuni episodi "esagerati",  concentrati soprattutto a cavallo del lockdown, è una città tranquilla.

 “Alla fine dei conti, se si eccettua un particolare gruppetto di una ventina di persone che spesso fa confusione in piazza Sant'Agostino – ci ha spiegato Roberto Norelli dell'associazione DOG – il resto di Arezzo è abbastanza tranquillo rispetto a tante altre realtà, con problemi che vengono fuori quasi esclusivamente da episodi isolati”.

E' chiaro come il disagio giovanile e l'uso e abuso di alcool non possono lasciare immacolati gli esercenti: “Capita spesso, purtroppo, che qualche bar o locale di altra tipologia serva 'da bere' agli adolescenti – continua Roberto Norelli. Un fatto molto grave. Come se non bastasse abbiamo riscontrato che vengono vendute anche bottiglie di vetro, che possono poi diventare vere e proprie armi”. 

I volontari dell'associazione DOG vigilano, vedono, ma soprattutto incontrano i ragazzi e li aiutano. Un alcool test prima di mettersi al volante, una mascherina per chi non ce l'ha, una spruzzata di gel igienizzante sulle mani ma soprattutto il contatto diretto e umano, questo è quanto fanno gli operatori in "maglia verde". 

I ragazzi conoscono, riconoscono e rispettano "quelli della DOG". E l'attività è apprezzata anche dagli stessi ragazzi. La dimostrazione migliore è quella che, mentre parliamo con loro e con l'assessore Scapecchi in Piazza Sant'Agostino, un gruppo di giovani si avvicina per salutarli e ringraziarli. 

Non è casuale l'incontro di ieri sera, mentre erano in corso le cene propiziatorie dei Quartieri della Giostra del Saracino. Chiaramente i numeri ridotti e le limitazioni conseguenti alla pandemia hanno aiutato a vivere una "Settimana del Quartierista" molto più tranquilla dell'ordinario, ma la consapevolezza e maturità delle quattro "piazze calde" della città è crescita molto negli ultimi anni . Nel tempo i volontari della DOG hanno visto calare gli episodi di ubriachezza molesta e di violenza legati al periodo pre-Saracino.

In piazza Sant'Agostino c'era anche l'assessore Federico Scapecchi, che attraverso il suo assessorato aveva dato il via, mesi fa, a questo lavoro di monitoraggio e mappatura del divertimento giovanile. L'attività condotta dagli operatori della DOG è terminata ieri sera proprio con le cene propiziatorie.  

"E' stato un lavoro molto importante che l'Amministrazione ha voluto realizzare e che porterà, nei prossimi mesi, allo studio di un piano di lavoro che permetta di affrontare le criticità, per fortuna poche, riscontrate nel corso della mappatura" - afferma soddisfatto l'assessore Scapecchi.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata

Il monitoraggio della movida realizzato dall'associazione DOG
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il virus è stato riscontrato in 11 Comuni. Nel capoluogo tanti contagiati. Positivi in aumento anche a Bibbiena. Tra i nuovi malati molti giovani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS