Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità mercoledì 26 aprile 2017 ore 14:15

Al via i corsi per gli insegnanti di sostegno

Corsi di specializzazione per insegnanti di sostegno, aperte le iscrizioni nella sede di Arezzo dell'Università di Siena



AREZZO — L'Università di Siena organizza nella sede di Arezzo, presso il Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale, i corsi per il conseguimento della specializzazione per l'attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità (dm 249/210).

Sono previsti 50 posti per la scuola primaria, 100 posti per la scuola secondaria di primo grado e altrettanti per la suola secondaria di secondo grado. I corsi sono riservati a docenti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento per il grado di scuola per il quale si intende conseguire la specializzazione per le attività di sostegno (compresi i diplomati magistrali entro l’anno scolastico 2001/2002).

“I corsi sono a numero programmato ed è prevista una prova di selezione – spiega il professor Claudio Melacarne, delegato del rettore dell’Ateneo alla Formazione continua e docente presso il Dipartimento di Scienze della formazione - . Rispetto ai primi corsi organizzati nella sede di Arezzo dell’Università di Siena, quest’anno il Ministero ci ha però concesso 145 posti in più. Le attività didattiche prevedono lezioni, attività di laboratorio e tirocinio e sono organizzate dal Dipartimento con sede ad Arezzo, da tempo impegnato nel settore della formazione degli adulti e in particolare degli insegnanti in servizio”.

Le domande di partecipazione alle selezioni devono essere presentate entro il 19 maggio tramite procedura online (https://segreteriaonline.unisi.it/Home.do). Le prove di accesso si svolgeranno il 25 maggio nel campus del Pionta e si articolano in un test preliminare, una prova scritta e una prova orale e intendono verificare, oltre alla capacità di argomentazione e al corretto uso della lingua, il possesso di competenze didattiche diversificate per grado di scuola, di competenze su empatia e intelligenza emotiva, su creatività e pensiero divergente, oltre a competenze organizzative giuridiche relative al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.
Il contributo per la partecipazione alla prova di ammissione è di 100 euro, mentre la tassa di iscrizione al corso è di 2500 euro da versare in due rate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno