Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:AREZZO20°36°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
martedì 23 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Politica sabato 06 giugno 2020 ore 14:56

Apertura centri diurni, stoccata del Pd alla Tanti

I democratici sottolineano come la ripresa di questa attività si deve solo a Regione e Asl e non all'intervento dell'assessore cittadino



AREZZO — Il Pd ha messo nel mirino l'assessore Lucia Tanti. Dopo i botta e risposta dei giorni scorsi sui campi estivi, arriva puntale la stoccata sui centri diurni.

Le strutture riaprono ma i democratici tengono a precisare che il merito deve essere attribuito a Regione e Asl e non all'assessore Lucia Tanti.

In una nota del coordinamento provinciale Pd si legge che è la Regione Toscana ad aver stabilito la riapertura dei centri diurni per disabili dal 18 maggio e comunque entro il 1 giugno 2020. Sempre la Regione ha approvato un protocollo di intesa dettando le norme per la riapertura, dall'uso dei dispositivi di protezione alla sanificazione, alle distanze di sicurezza. Sempre la Regione ha deliberato il finanziamento per la riapertura a sostegno dei gestori per le spese che devono sostenere: 157mila euro per la Zona Distretto Aretina all’interno della quale hanno riaperto o riapriranno 14 centri diurni socio sanitari, socio assistenziali.

Inoltre i democratici sottolineano come sia stata la Asl, o meglio il personale competente dell'azienda sanitaria, a valutare i vari progetti dei gestori in vista delle riaperture.
Nella Zona Aretina i centri diurni sono Falciai, Chianini a gestione diretta Asl con la compartecipazione ai costi del Comune di Arezzo. Oltre a questi gli altri sono Il Mosaico, Il Centro Helios, il Clà, il CD Francesco Catasca, il CD Viciomaggio e Agazzi, L'Arca di Monte San Savino e l'Accordo di Subbiano.

Insomma, per il Pd la riapertura dei centri diurni si deve solo ed esclusivamente a Regione e Asl. Adesso attendiamo la replica dell'assessore Lucia Tanti che, certamente, non tarderà ad arrivare.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno