Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:AREZZO21°38°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 19 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump, metamorfosi mancata. Elezione ancora aperta? Dipende dai dem
Trump, metamorfosi mancata. Elezione ancora aperta? Dipende dai dem

Attualità lunedì 11 aprile 2016 ore 09:37

Banca di Cortona, approvato il bilancio di 2015

Nell’anniversario del proprio 135 anno di attività, l’Assemblea ha approvato il Bilancio dell’esercizio 2015, uno dei migliori della propria storia



AREZZO — l'Assemblea annuale dei Soci della Banca Popolare di Cortona ha approvato ieri il bilancio dell’esercizio 2015 nel l'Auditorium S.Agostino di Cortona. La Banca, che conta oltre 2.700 Soci è un punto di riferimento per le imprese e le famiglie dell’ampio territorio che da Arezzo arriva sino a Perugia. lL’assemblea è stata fatta nel giorno dell’anniversario del proprio 135 anno di attività, la Banca Popolare di Cortona è stata fondata proprio il 10 aprile del 1881. L'anno 2015 si è chiuso con un ottimo risultato, un utile netto utile netto di 2.104.934 euro; questo risultato consente di dare soddisfazione ai Soci, con una proposta di un dividendo di 0,50 euro per azione, in aumento rispetto a quello dello scorso anno, ed un incremento del prezzo dell'azione di euro 0,25; consente inoltredi accantonare risorse preziose per il rafforzamento patrimoniale con un coefficiente CET1 al 16,44%, sensibilmente più alto rispetto alla media del sistema bancario. L’Assemblea dei Soci ha eletto e riconfermato due Consiglieri di amministrazione per il triennio 2016/2018, il Dott. Giulio Burbi, già Presidente della Banca, ed il Prof. Christian Cavazzoni; è stato inoltre eletto un membro supplente del Collegio dei Probiviri, il Dott. Torquato Tenani. “L’influenza della politica sul Monte dei Paschi è stata totale, da sempre, fino all’indicazione del sindaco revisore nella più piccola delle controllate”. Lo ha dichiarato l’ex sindaco di Siena, Vittorio Mazzoni della Stella. “La Toscana ha subito un colpo durissimo – ha concluso Vittorio Mazzoni della Stella – Questa regione ha un bisogno disperato di credito industriale. Una riflessione su questo va avviata, tenendo conto dei rischi e delle cose da non fare, che emergono da quanto accaduto in questi anni”. Il presidente della commissione, Giacomo Giannarelli, si è dichiarato d’accordo sul duro colpo inferto da questa vicenda al sistema del credito produttivo. “E’ necessario trovare forme di finanziamento per le piccole e medie imprese della nostra regione – ha dichiarato – accompagnate da un vero ‘Piano Marshall’ rivolto, in particolare, alla green economy ed all’economia circolare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno