Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore

Attualità lunedì 13 aprile 2020 ore 13:05

Arezzo, da domani la ripresa di alcune attività

Ecco la lista degli esercizi commerciali che riapriranno i battenti. Per i Bar e ristoranti bisognerà aspettare il 18 maggio ma con nuove regole



AREZZO — Da domani inizia il percorso che porterà ad un graduale ritorno alla "normalità", anche se ben sappiamo che necessariamente tante cose cambieranno nel modo di vivere e lavorare. Alcuni negozi potranno riaprire ma senza dimenticare le fondamentali misure di prevenzione. Mantenimento del distanziamento sociale, igiene degli ambienti lavorativi, uso obbligatorio di mascherine e guanti. Coloro che non potranno garantire la distanza interpersonale di almeno un metro tra i dipendenti dovranno attivare un sistema di lavoro su turni.

Sulla base di queste premesse, tuttavia, si assisterà a una lenta ripartenza. Anche ad Arezzo quindi via libera a cartolerie, librerie, negozi di abbigliamento per bambini, che potranno riaprire già da domani. Così come autorizzato il taglio di boschi. Sabato 18 aprile, invece, dovrebbe essere il turno di aziende agricole e industriali. 

I segnali epidemiologici positivi dimostrano l'efficacia delle misure restrittive finora adottate. Tuttavia non si deve abbassare la guardia quindi ci vuole cautela nella ripresa delle attività. Le previsioni fatte dagli esperti, in base anche all'ultimo decreto della presidenza del Consiglio, prevedono maggiori "libertà" dal 4 maggio. 

Ovviamente si tratta di ipotesi che si basano sulle condizioni  attuali ma, fermo restando così le cose, ecco come dovrebbe essere cadenzata  la ripresa delle attività.

- 4 maggio, libera circolazione di persone ma con l'obbligo del rispetto delle distanze di sicurezza e di indossare la mascherina.
Contestualmente dovrebbero riaprire anche la commercializzazione di prodotti tessili, di arredamento (escluse quelle inserite nei centri commerciali). 

- 11 maggio ripresa delle attività nei Tribunali e negli uffici professionali.

- 18 maggio, riapertura di bar e ristoranti.

- 25 maggio parrucchieri e barbieri con obbligo mascherina, ingressi singoli.

- 31 maggio ripartenza campionato di calcio e altri sport collettivi.

- 8 giugno apertura dei Centri sportivi ma solo per attività individuali o lezioni con basso assembramento. 

Maggiore cautela invece per le scuole che rimarranno chiuse, probabilmente, fino a settembre. Cinema e teatri fermi fino a dicembre. Si dovrà aspettare fino al marzo del 2021 per la ripresa di discoteche e stadi e per la riapertura dei confini.

Ritorno alla vita normale verso la prossima primavera.

"Questa è una possibile scaletta di 'ritorno alla vita'. - Scrive l'assessore Lucia Tanti - Non ha nessun valore scientifico o istituzionale, fa solo alcune ipotesi che in parte trovo più che ragionevoli. Saranno i decreti poi che ci daranno i tempi."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno