Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:AREZZO16°21°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Politica venerdì 27 gennaio 2023 ore 08:29

Dispenser di assorbenti nelle scuole, la proposta

Atto di indirizzo di Fratelli d'Italia, dettato dall'esperienza di Viscovo come insegnante, al fine di garantire una distribuzione gratuita alle medie



AREZZO — Atto di indirizzo di Fratelli d’Italia, nel Consiglio comunale di ieri, per l’installazione di dispenser di assorbenti gratuiti nelle scuole medie. “Ci battiamo da sempre – ha sottolineato Renato Viscovo in sede d’illustrazione –per un maggiore e più facile accesso ai prodotti per la protezione dell’igiene femminile, in particolare con la riduzione dell’Iva sugli stessi, portata per gli assorbenti dal governo attuale al 5%. Le fasi che caratterizzano il periodo dello sviluppo, tra i 10 e i 16 anni, sono delicate, specie in assenza proprio di assorbenti quando si è fuori casa o si frequenta la scuola. L’inizio del ciclo mestruale non deve essere vissuto con disagio. In virtù del mio lavoro di insegnante, porto all’attenzione un ulteriore elemento dettato dall’esperienza, ovvero che a questo disagio emergente possono abbinarsi episodi di bullismo”.

L’impegno per sindaco e giunta, dunque, è di mettere a disposizione dispenser di assorbenti per consentire ad alunne e studentesse da poter avere a portata di mano, gratis, nel bagno dell’istituto frequentato, tali prodotti. Un’opera di stimolo deve essere inoltre promossa presso la Provincia affinché analoga iniziativa sia adottata nelle scuole superiori. 

Simon Pietro Palazzo ha messo in risalto “che trovare in bagno un’installazione di questo tipo trasmette alla bambina un’idea positiva e ‘abitudinaria’ di igiene e permette di vivere la situazione in tranquillità e senza imbarazzo. L’atto ha dunque un’importante risvolto educativo”. Valentina Vaccari ha ricordato che “le nostre scuole mancano di carta igienica, fazzoletti per il naso, saponi. Benissimo tutto, compresi gli assorbenti, ma anche quelli che ho citato sono beni di prima necessità. Affrontiamo concretamente tutte le esigenze urgenti”.

Marco Donati: “visto che l’idea è creare un punto specifico dove mettere un bene a disposizione, ci piacerebbe che accanto a questo possa essere allestito uno spazio con materiale informativo sulle malattie sessuali che riguardano i giovani e i loro modi di trasmissione. Credo sia possibile estendere in tal senso le previsioni dell’atto di indirizzo e presentiamo di conseguenza un emendamento”.

Il vicesindaco Lucia Tanti ha ricordato che “il Comune non ha la possibilità di installare di sua iniziativa questi distributori. Possiamo però sollecitare i dirigenti a farlo, condividendo a pieno il senso di civiltà che promana dal dispositivo”. L’emendamento di Scelgo Arezzo è stato accettato dal proponente e l’atto di indirizzo così modificato è stato approvato all’unanimità.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno