Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:AREZZO16°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità giovedì 24 novembre 2022 ore 18:24

Lampioni spenti, disagi nei parchi e sulle strisce

L'assessore Sacchetti disponibile a spostare i tagli all'accensione dal pomeriggio a prima dell'alba per supplire alle problematiche dei cittadini



AREZZO — Costi energetici e tagli alle accensioni pubbliche al centro della prima interrogazione in consiglio comunale. E' stata infatti presentata dalla consigliere comunale Valentina Sileno sulle politiche adottate dall’amministrazione comunale per contenere i costi dell’energia a seguito dell’aumento dei prezzi per l’approvvigionamento. “In questa settimana ci sono state segnalate accensioni posticipate alle 18 dei punti illuminanti e conseguenti problemi all’altezza, ad esempio, degli attraversamenti pedonali e delle fermate degli autobus. Chiediamo chiarimenti sui criteri scelti dall’amministrazione comunale per l’attuale articolazione oraria”.

Analoga richiesta del Pd: Alessandro Caneschi ha rilevato che “le luci posticipate comportano difficoltà nel transitare lungo percorsi ciclopedonali o viali all’interno dei parchi, specialmente tra le 17 e le 18. Perché non pensare di spengere gli impianti per due ore consecutive della notte e anticiparne l’accensione nel pomeriggio?”

L’assessore Marco Sacchetti: “sulla base di simulazioni, abbiamo riscontrato che un’ora di ‘buio’ in più comporta un risparmio energetico di 130.000 euro all’anno. Due ore, come abbiamo deciso, portano dunque a 260.000 euro. Possono esserci dei disagi, lo sapevamo, ma crediamo anche che la pubblica amministrazione debba dare l’esempio, come forma di solidarietà con la popolazione dell’Ucraina e allineandosi a quanto stanno facendo le aziende private italiane. Il problema resta oggi sotto traccia ma riesploderà a breve. Pendo l’impegno di studiare la possibilità di raggruppare a prima dell’alba le due ore adesso spalmate tra l’ora di posticipo dell’accensione pomeridiana e l’ora di anticipo dello spegnimento notturno. Non possiamo infine per ragioni tecniche fare una selezione puntuale di tutti i punti di illuminazione, spacchettando, ad esempio, parchi a un’ora e piste ciclabili a un’altra”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno