Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:26 METEO:AREZZO10°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità lunedì 06 aprile 2020 ore 15:51

Mascherine, torna l'idea del recapito a domicilio

Entro domani arriveranno 300mila protezioni. Ad ogni cittadino il Comune ne assegnerà tre. Rossi firma l'ordinanza che obbliga ad indossarle



AREZZO — Arriveranno all’ufficio manutenzione del Comune, al più tardi entro domani mattina, le tanto attese mascherine che dovranno poi essere distribuite ai cittadini. 

Intanto il governatore della Toscana, Enrico Rossi, ha firmato l'ordinanza che obbliga tutti i cittadini ad uscire di casa, sempre per comprovata necessità, indossando la mascherina. Questa disposizione entrerà in atto dal momento in cui ogni singolo Comune inizia la distribuzione.

Arezzo conta un totale di 44.000 nuclei familiari. Di questi, gli over 65 sono composti da 12mila coppie e 5mila singoli. Sono, invece, circa 25mila le famiglie con più componenti e di diversa fascia d'età.

In Comune stanno valutando i percorsi più efficaci e soprattutto più celeri, per garantire la distribuzione sicura del materiale. 

Prima di tutto, sarà necessario suddividere i cittadini in base alla composizione del nucleo familiare per assicurare a tutti il fondamentale dispositivo sanitario.

Quasi 300mila mascherine saranno consegnate in cartoni da 50 unità. Dovendole suddividere tra i cittadini occorrerà un intenso lavoro di riconfezionamento in contenitori adeguati e nell’assoluto rispetto delle norme igieniche, in modo da non compromettere la sicurezza dei dispositivi stessi. 

Verranno realizzati pacchetti da tre mascherine per garantire il corretto approvvigionamento a tutti i nuclei familiari.

Ancora al vaglio la modalità di consegna. Tra le ipotesi in fase di valutazione c'è quella di utilizzare i seggi elettorali per la distribuzione ai cittadini. Non è ancora esclusa l'eventualità della consegna a domicilio tramite personale comunale e volontari che già si adoperano per i progetti “Nonni sicuri” e “Nessuno lasciato solo”.

Entro domani la comunicazione ufficiale alla cittadinanza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno