Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:56 METEO:AREZZO13°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Thiago Motta e il viaggio on the road in motocicletta, da Bologna a Cascais in Portogallo: il video girato dalla moglie

Sport domenica 28 gennaio 2024 ore 16:36

Arezzo non pervenuto, cade in terra sarda

Arezzo sconfitto a Olbia. Brutta sconfitta quella subita dalla squadra di Indiani. Squadra stanca e priva di idee. I sardi non vincevano da 11 gare



AREZZO — OLBIA - AREZZO 1 - 0 (0-0)

49’ Dessena

Brutta sconfitta quella subita dall’Arezzo sul campo dell’Olbia. Il cambio dell’allenatore ha sortito gli effetti sperati dai tifosi sardi portando tre punti che mancavano dal 2 novembre 2023 e tornando al gol dopo 678 minuti.

Molto ci ha messo del suo l’Arezzo, una squadra assente sul campo per l’intera partita, quella di Paolo Indiani è mancata in tutto dal gioco al carattere alle idee che dovevano essere sul terreno di gioco per fare risultatoi. La sconfitta subita dalla squadra amaranto è forse la più brutta della stagione, nessun giocatore si salva, una prestazione insufficiente contro una squadra nettamente inferiore al Cavallino ultima in classifica prima di oggi.

Difficile spiegare e trovare i motivi dopo aver visto Olbia - Arezzo, la squadra è sembrata scarica mentalmente, poco intensità senza gioco. Anche i suoi giocatori faro sono mancati.

Dopo quattro risultati utili consecutivi l’Arezzo ha subito la seconda sconfitta consecutiva. Nessun dramma serve solo riprendere il cammino con la testa e l’intensità di gioco che ha contraddistinto fino ad oggi la squadra amaranto.

Prepartita

L’Arezzo in terra sarda per la seconda volta in stagione affronta l’Olbia che ha cambiato la guida tecnica questa settimana chiamando Marco Gaburro a risollevare morale e classifica. Partita molto insidiosa per gli uomini di Indiani, il mister amaranto ha sottolineato alla vigilia quanto sia pericolosa la trasferta sul campo dell’Olbia.

Torna Gucci al centro dell’attacco, Chiosa guida la difesa, Indiani schiera Catanese e Settembrini.

Primo tempo

Olbia in campo in completo bianco, Arezzo maglia amaranto calzoncini e calze di colore nero. In avvio i ritmi non sono alti, le due squadre giocano prevalentemente a metà campo, due tiri da fuori area uno a testa sul fondo non fanno registrare pericoli per i due portieri. In campo Catanese al suo esordio da titolare con la maglia dell’Arezzo.

Non si sblocca il risultato, a metà del primo tempo le due squadre sono sempre ferme sullo 0-0, la squadra di Paolo Indiani prova a dettare i tempi alla gara ma senza riuscire a rendersi pericolosa nella porta difesa da Rinaldi.

Pericolo per la porta amaranto. Al 30’ Ragatzu si gira in area e conclude a rete ma Chiosa posizionato davanti a Trombini respinge con i piedi.

L’Arezzo fa fatica a trovare spazi in avanti, la difesa dell’Olbia è attenta in fase difensiva. Partita bloccata gli uomini di mister Gaburro sono molto attenti su ogni palla, la squadra amaranto per il momento in fase offensiva è abbastanza prevedibile e alcuni lanci lunghi facilitano la retroguardia dei sardi.

Squadre al riposo sul risultato di 0-0 dopo 1’ di recupero concesso dal direttore di gara Catanoso.

Secondo tempo

Riprende la gara tra Olbia e Arezzo. Gaddini prende il posto di Guccione mentre Foglia rileva Bianchi.

Olbia in vantaggio. Al 49’ Dessena porta in vantaggio i padroni di casa. Palla filtrante in area, Bianchimano dal vertice sinistro dell’area piccola batte a rete sulla respinta di Trombini arriva Dessena che al volo mette la palla in rete.

Un’ora di gioco l’Olbia conduce grazie alla rete messa a segno da Dessena al 49’, Arezzo dopo il gol si è buttato in avanti alla ricerca del pari ma sembra poco ispirato oggi.

Olbia pericoloso al 63’, Ragatzu ancora una volta è murato da Chiosa. Il numero 10 sardo batte a rete dopo aver ricevuto la palla dalla sinistra ma ancora una volta il difensore amaranto salva la porta amaranto.

Altri due cambi per Indiani, al 65’ Iori e Castiglia sostituiscono Settembrini e Catanese.

Ragatzu prova a superare Trombini su calcio piazzato ma la palla esce di pochissimo alla sinistra del portiere. Primo cambio anche per i sardi Gaburro manda in campo Nanni al posto di Bianchimano.

Lazzarini in campo al posto di Chiosa. Arezzo in avanti quando manca poco più di 10’ al termine per cercare di recuperare lo svantaggio.

Minuto 82’ Gaddini la mette in mezzo Castiglia anticipa Lazzarini il tocco di testa esce sul fondo.

L’Olbia non segnava da 678’ e l’ultima vittoria risale al 2 novembre dello scorso anno.

Siamo al 90’ restano solo i minuti di recupero all’Arezzo per salvarsi dalla sconfitta.

Finisce qui al 97’ Arezzo sconfitto sul campo dell’Olbia 1-0.


Il Tabellino

OLBIA (3-5-2): 1 Rinaldi; 23 Arboleda, 5 Bellodi, 39 Motolese, 43 Montebugnoli (81’ 7 Mordini); 3 La Rosa, 4 Dessena, 8 Schiavone; 21 Biancu (81’ 29 Gennari); 99 Bianchimano (71’ 18 Nanni), 10 Ragatzu.

A disposizione: 22 Van der Want, 2 Zallu, 6 Incerti, 11 Contini, 15 Zanchetta, 17 Palomba, 19 Scaringi, 67 Scapin.

Allenatore: Marco Gaburro

AREZZO (4-2-3-1): 1 Trombini; 3 Donati, 4 Risaliti, 13 Chiosa (78’ 17 Lazzarini), 2 Montini; 5 Bianchi (46’ 24 Foglia), 16 Mawuli; 20 Catanese (65’ 21 Castiglia), 7 Guccione (46’ 11 Gaddini), 8 Settembrini (65’ 19 Iori); 28 Gucci.

A disposizione: 12 Ermini, 22 Borra, 6 Polvani, 18 Damiani, 25 Masetti.
Allenatore: Paolo Indiani.

Arbitro: Luigi Catanoso di Reggio Calabria

Assistenti: Ferdinando Pizzoni di Frattamaggiore, Massimiliano Starnini di Viterbo

Quarto ufficiale: Cristian Chirnoaga di Tivoli

Reti: 49’ Dessena

Ammoniti: 30’ Montepugnoli, 35’ Bianchimano, 70’ Gucci, 73’ Risaliti, 86’ Rinaldi

Recupero: pt. 1’, st. 7’

Paolo Nocentini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno