Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:AREZZO18°34°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Le anguille sgusciano via dalla stiva e scappano sulla pista d'atterraggio dell'aeroporto di Vancouver
Le anguille sgusciano via dalla stiva e scappano sulla pista d'atterraggio dell'aeroporto di Vancouver

Attualità venerdì 18 giugno 2021 ore 09:15

Premio letture ad alta Voce, ecco i finalisti

Sono tre le categorie prese in esame: “Libro dell’anno LaAV”, “infanzia” e “teen”. i vincitori scelti da 700 lettori volontari di tutta Italia



AREZZO — Il premio LaAV Letture ad alta voce, istituito dal 2014 dal movimento nazionale di volontari che regalano agli altri letture ad alta voce, è alla fase finale

La giuria tecnica del premio, composta dal direttivo del movimento LaAV, dallo staff nazionale dell’associazione Nausika di Arezzo e dalla libraia Silvia Daveri, della libreria Leggere di Arezzo, ha individuato le terzine finaliste tra i quasi 100 titoli candidati, nei mesi precedenti, dagli oltre 700 volontari che in 45 circoli distribuiti in tutta Italia leggono ogni settimana per adulti e bambini, in contesti quotidiani connotati da solitudine, difficoltà o fragilità, come ospedali, RSA, carceri, centri di accoglienza o luoghi di assistenza. 

“Io leggo per altri”è il motto del movimento LaAV www.lettureadaltavoce.it che da 12 anni promuove la lettura come strumento efficace e alla portata di tutti per creare condizioni di benessere nell’ambito della società civile.

Ecco i libri finalisti che si contendono i tre premi LaAV 2021:

Per la categoria “Libro dell’anno LaAV”:

- “Quando tornerò” di Marco Balzano (Einaudi, 2021);

- “Borgo Sud” di Donatella Di Pietrantonio (Einaudi, 2020);

- “Semplice la felicità” di Jean François Senechal (Edt, 2020);

Per la categoria “Libro infanzia LaAV”:

- “Spostati signor Montagna” di Francesca Sanna (settenove, 2021),

- “I miei vicini” di Einat Tsarfati (Il Castoro, 2020)

- “Le cose che passano” di Beatrice Alemagna (Topipittori editore, 2019);

Per la categoria “Libro teen LaAV”:

- “Viola e il Blu” di Matteo Bussola (Salani, 2021);

- “Una casa sulle ruote” di Susin Nielsen (Il Castoro, 2020);

- “Eroe guasto” di Antonio Ferrara (settenove, 2021).

Adesso la scelta passa a tutti i volontari e a tutte le volontarie di LaAV, che con il loro voto decideranno chi merita il titolo di vincitore per ciascuna categoria. I primi classificati sarannocomunicati durante la “Giornata nazionale LaAV 2021” che si terrà anche quest’anno online (dalle 17 alle 20) venerdì 2 luglio.

Ogni anno i circoli di LaAV leggono, con passione e regolarità, molti libri con la finalità di divertirsi, stare bene, promuovere la lettura, arricchirsi e arricchire chi ascolta. Secondo una stima interna di LaAV, nel 2021 i volontari hanno già letto per gli altri oltre 200mila  pagine e messo in circolo quasi 1.000 titoli diversi. 

Ogni circolo sceglie, tra tutto ciò che ha veicolato nell’anno, i libri belli e che “fanno bene”, è così che seleziona i propri candidati al premio tra le pubblicazioni recenti che rispondono a criteri di qualità narrativa, ma che si prestano anche ad essere lette ad alta voce, in uno o più dei servizi di LaAV. La terzina dei finalisti viene poi definita dalla giuria tecnica e infine la parola ripassa ai volontari che, votando, scelgono i vincitori di ogni sezione.

Nel 2020 sono state introdotte nel premio le categorie “infanzia” e “teen” che si sono aggiunte alla principale “Libro dell’anno LaAV”, come riflesso dell’interesse e della sensibilità di LaAV verso l'editoria per infanzia e per ragazzi.

Il movimento LaAV nasce nel 2009 dall’esigenza di portare le storie e la lettura in tutti i luoghi di disagio, difficoltà, solitudine e valorizzare i lettori in contesti dove le storie, poche e sempre le stesse, vengono dettate dall’alto e determinano a priori il destino di chi non è abituato a far sentire la propria voce, rassegnato al fatto di non essere ascoltato. I lettori volontari di LaAV sono persone dai 7 ai 90 anni, di diversa estrazione e diverso livello di istruzione, accomunati dalla convinzione che la lettura condivisa sia una pratica in grado di dare benefici a chi la dona e a chi la riceve.

Gli associati animano circoli territoriali e prestano servizio nei luoghi dove emergono forme di disagio e svantaggio fisico, sociale, psichico, culturale ed economico: dagli ospedali alle case circondariali, dai centri giovanili agli ospizi, dalle comunità terapeutiche ai centri di accoglienza per migranti, ma anche dentro e fuori le scuole per stimolare gli insegnanti alla pratica della lettura ad alta voce. Info: www.lettureadaltavoce.it.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno