Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:30 METEO:AREZZO18°35°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti
Roma: vigilessa in divisa riceve la proposta di matrimonio a Fontana di Trevi, l'applauso dei turisti

Politica venerdì 01 dicembre 2023 ore 14:04

“Quali sono gli interessi privati?”

Scapecchi “Valenti forse dimentica che prima di ogni altra mia esperienza nel mondo dei festival sono stato volontario di Arezzo Wave”



AREZZO — “Ritengo doveroso commentare la recente uscita a mezzo stampa di Mauro Valenti riguardo l’esito dell’avviso pubblico per l’organizzazione della prossima festa di capodanno.

Prima di tutto, una doverosa premessa. Tutti gli avvisi pubblici che vengono pubblicati dall’amministrazione comunale, siano essi volti a erogare un contributo, ad acquistare un bene o un servizioo ad appaltare un lavoro, hanno una cosa in comune: la decisione finale sul soggetto o sui soggetti che risulteranno aggiudicatari avviene esclusivamente su base tecnica, mai politica. Il ruolo degli organi di Governo si limita a individuare, negli stringenti limiti stabiliti dalla legge, gli obiettivi da raggiungere con il futuro avviso. Spetta poi ai dipendenti comunali competenti valutare le proposte, stabilendo criteri oggettivi e individuando in maniera imparziale la proposta migliore.

Così è avvenuto anche in questo caso, con la Giunta che il 19 ottobre ha deliberato di stanziare la somma di 45.000 euro e, nel merito del programma della festa, ha semplicemente stabilito che dovranno essere previste ‘attività per le famiglie, quali momenti di animazione, intrattenimento musicale e/o comico/cabarettistico, brindisi di mezzanotte; un evento musicale con la presenza di un artista di rilievo locale/nazionale/internazionale; un presentatore per l’intera serata’. Tutto il resto è, come già detto, lavoro degli uffici che hanno redatto l’avviso pubblico e, attraverso una commissione giudicatrice composta tra gli altri da dirigenti comunali, hanno valutato le due proposte pervenute.

Quindi è superfluo e potenzialmente lesivo della mia reputazione pensare anche lontanamente a un conflitto d’interessi facendo riferimento al fatto che, in passato, io abbia fatto parte di una delle associazioni che, a quanto apprendo dallo stesso comunicato di Valenti, è in partnership con Arezzo che Spacca, l’associazione vincitrice. Superfluo perché dovrebbe essere noto a chi partecipa a un avviso pubblico che non sarà giudicato da un assessore. Potenzialmente lesivo perché la situazione di conflitto d’interessi si configura, come recita il sito dell’autorità anticorruzione, ‘quando le decisioni che richiedono imparzialità di giudizio siano adottate da un pubblico funzionario che abbia, anche solo potenzialmente, interessi privati in contrasto con l’interesse pubblico alla cui cura è preposto’.

Quali sarebbero, anche lontanamente, i miei interessi privati in contrasto con l’interesse pubblico? L’aver fatto parte come volontario dell’associazione Music, organizzatrice del Mengo Music Fest, negli anni in cui non ero assessore e che, ribadisco, non è l'associazione che ha vinto il bando? Se è per questo ho fatto anche il volontario ad Arezzo Wave e a Radio Wave, molto prima e fino al 2008, ma forse Valenti non se lo ricorda. Per rinfrescare la memoria ho cercato e ritrovato il mio vecchio pass dell’edizione 2005.

Sul resto mi preme solo far notare che rispetto al passato e una volta terminato lo stato di emergenza della pandemia, l’associazione Music e il Mengo Music Fest se hanno avuto dei contributi dal mio assessorato li hanno ottenuti partecipando a dei bandi, mentre la Fondazione Arezzo Wave Italia nel dicembre 2021 ha ottenuto un contributo diretto per l’iniziativa Arezzo Wave Station, tenutasi il 16 e il 18 dicembre 2021. Da allora c’è stato qualche scambio di messaggi e di battute a sfondo calcistico tra me e Valenti, con il quale avevo instaurato un bel rapporto, fino alla primavera del 2022.

Da lì in poi, evidentemente, Valenti non ha più sentito il bisogno di confrontarsi direttamente con me per manifestare la sua voglia di collaborare con l’assessorato ma ha preferito fin dallo scorso anno, sempre in occasione degli esiti del bando per la festa di San Silvestro, esprimersi a mezzo stampa. La mia porta è e rimane sempre aperta per tutti, tanto più per chi ha fatto la storia della musica e dello spettacolo ad Arezzo, ma parallelamente, dopo questo comunicato, valuterò seriamente e serenamente se e come tutelare la mia persona e la mia immagine nei modi e nelle sedi opportune”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno