Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:49 METEO:AREZZO11°26°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità venerdì 12 novembre 2021 ore 12:55

Solenne cerimonia per i Caduti di Nassirya

Per celebrare la drammatica ricorrenza del 12 novembre al monumento che ricorda i Caduti nell'attentato. Fondamentale la presenza di studenti



AREZZO — Questa mattina, 12 novembre, con una solenne cerimonia presso il monumento eretto in ricordo dei Caduti di Nassiriya è stata celebrata la 13° giornata dedicata al ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace.

Alla celebrazione hanno preso parte il Prefetto Maddalena De Luca, il Sindaco Alessandro Ghinelli, il Presidente della Provincia Silvia Chiassai, il comandante Provinciale dei carabinieri, Colonnello Vincenzo Franzese, i vertici provinciali delle Forze di Polizia nonché le rappresentanze dell’Associazione Nazionale Carabinieri e del Lions Club Mecenate di Arezzo alla cui iniziativa si deve, in collaborazione con Comune e Provincia, la realizzazione nel 2007 dell’opera tributo ai Caduti di Nassiriya, realizzata dal maestro Alessandro Marrone e collocata tra via Petrarca e via Fra Guittone.

Sulle note del silenzio d’ordinanza, le Autorità hanno deposto una corona di alloro alla stele eretta a tributo dei caduti, militari e civili, nell’attentato del 12 novembre 2003 alla base Maestrale, sede operativa della Multinational Specialized Unit presidiata dai carabinieri. In quello che fu il più grave attacco subito dalle forze armate italiane dalla fine del Secondo conflitto mondiale locale – ricordiamo – due uomini a bordo di un’autocisterna fecero esplodere una bomba che spezzò le vite di 28 persone, 9 iracheni e 19 italiani: 12 carabinieri, 5 militari dell'Esercito e due civili.

Parallelamente - ed in sinergia con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Arezzo - i Carabinieri sono tornati tra i “banchi” di scuola proprio in occasione dell’odierna commemorazione dei caduti di Nassiriya: d’intesa con il Rettore del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Arezzo, ieri mattina si è svolto un incontro con gli studenti di due classi delle scuole medie di quell’Istituto, che questa mattina hanno poi partecipato alla breve cerimonia. L’iniziativa, che si inserisce nei consueti incontri per la formazione della cultura della legalità è stata riproposta, nel rispetto delle misure anti Covid, per la specifica ricorrenza del 12 novembre.

Ai ragazzi è stato ricordato il significato di quella data e di quel monumento cittadino che ricorda l’anno, il giorno e l’ora in cui la guerra è tornata inaspettata nelle case degli italiani ed il momento in cui il nome di una città nel cuore dell’Iraq si è legata per sempre alla morte di 12 Carabinieri. Cinque militari dell’esercito, un cooperatore internazionale ed un regista, vittime di un attentato che uccise anche 9 cittadini iracheni e provocò più di 50 feriti.

È stato in particolare analizzato il motivo della presenza dei militari all’estero, in quel contesto post bellico, finalizzato a contribuire alla rinascita dell’Iraq, favorendo la sicurezza del popolo iracheno e lo sviluppo della nazione attraverso un’operazione militare con finalità di peacekeeping (mantenimento della pace).

Gli alunni delle classi seconda e terza hanno avuto la possibilità di interfacciarsi direttamente con i militari dell’Arma in servizio, confrontandosi attivamente sul significato di ricordare il sacrificio di tanti uomini e donne. Durante l’incontro si è anche avuto modo di affrontare altri temi che sono spaziati dai concetti generali di legalità, senso civico e del rispetto reciproco ad argomenti più mirati e specifici quale il la struttura ed i compiti dell’Arma di Carabinieri.

I ragazzi hanno seguito l’esposizione con molta attenzione e grande partecipazione facendo domande ed interventi molto interessanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno