Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:AREZZO12°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine è così violenta che rompe il parabrezza dell’auto

Attualità martedì 17 ottobre 2023 ore 16:20

Successo per il corso dell’Ostetricia in Toscana

Qual è lo stato dell’arte dell’Ostetricia in Toscana? È la domanda al centro del corso. L’evento è stato organizzato dall’Asl Tse



AREZZO — Qual è lo stato dell’arte dell’Ostetricia in Toscana? È la domanda che è stata al centro del corso “La fisiologia della nascita e l’evoluzione dei modelli ostetrici in Toscana”, ospitato da Accabì Hospitalburresi sabato scorso. L’evento, organizzato dall’Asl Toscana sud est e con la presidenza del direttore di Ginecologia e ostetricia dell’ospedale di Campostaggia Massimo Gabbanini, ha visto la partecipazione di oltre 150 professionisti del settore.

La fisiologia del parto, da un punto di vista tecnico scientifico e relazionale, gli strumenti della nascita, quali l'utilizzo dell'acqua, e delle tecniche di medicina complementare in gravidanza, parto e puerperio, sono stati alcuni degli argomenti illustrati durante il corso.
“L’evento ha visto relatori provenienti da Toscana, Piemonte ed Emilia-Romagna, perché la necessità di creare una rete è diventato indispensabile per la crescita professionale ostetrica e per l'implementazione di questi modelli assistenziali”, le parole del direttore della UO Direzione Ostetrica Aziendale della Asl Tse Patrizia Petruccioli.
Molto soddisfatto il dottor Gabbanini, direttore scientifico del convegno: “Sono estremamente contento dell’affluenza ottenuta e delle idee condivise che riportano l’attenzione all’evento nascita e al lavoro di squadra che ogni giorno mira alla tutela della salute materno-fetale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno