Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:36 METEO:AREZZO13°23°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Attualità lunedì 14 settembre 2020 ore 08:35

Tagliati tre pioppi lungo il Bicchieraia

Gli alberi erano fragili e pericolosi. E' stato quindi necessario l'intervento del personale del Consorzio 2 Alto Valdarno



AREZZO — Tagliati i tre vecchi pioppi radicati sulla sponda sinistra del torrente Bicchieraia, lungo via Anconetana a due passi dall’asilo di Matrignano. Gli alberi versavano infatti in precarie condizioni.

Di grandi dimensioni, ma fragili e malati, rappresentavano un pericolo per gli utenti della strada, per i piccoli alunni e per il regolare deflusso idraulico. Un pericolo destinato ad aumentare esponenzialmente in caso di vento forte o di pioggia intensa.

Così, il Consorzio 2 Alto Valdarno, dopo le necessarie verifiche, non ha potuto far altro che procedere con il taglio.

Scenografica l’operazione che, vista la posizione e le dimensioni delle piante, ha richiesto l’intervento di operai specializzati e l’uso della piattaforma aerea, posizionata prima sulla strada (mantenuta in funzione a senso alternato) e poi all’interno del giardino dell’asilo.

Con l’eliminazione dei tre pioppi, si è conclusa la manutenzione ordinaria del torrente, dove le lavorazioni sono state eseguite con massima attenzione all’ambiente. I tecnici infatti, nello sfalcio, hanno deciso di mantenere una fascia di vegetazione sulla parte bassa della sponda per ombreggiare l’acqua in modo da impedirne il surriscaldamento: un espediente necessario per tutelare la fauna ittica e gli anfibi che popolano molti tratti dell’asta. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno