Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:AREZZO19°33°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Sport lunedì 20 settembre 2021 ore 10:20

Una giornata di sport al parco Pertini

'Arezzo Abilia' ha portato centinaia di persone a vedere e provare le tante discipline che hanno aderito, all'insegna di benessere ed inclusione



AREZZO — 'Vivere lo Sport Arezzo Abilia' è giunto ieri alla 13esima edizione. Il parco Pertini si è quindi animato, fino dalle prime ore della mattina, con le società sportive che hanno allestito dei veri e propri 'set', dove mettere in mostra la propria attività, ma anche farla provare a chi avesse voluto capire direttamente la disciplina sportiva e, in piccolo, cosa può significare praticarla.

Il parco è stato suddiviso in sei diverse aree delimitate, all'interno delle quali le società sportive aretine avevano degli spazi per poter praticare la propria attività. Chiaramente in modo dimostrativo. Basti ad esempio pensare al tennistavolo o alla scherma: provarle in un parco significa solo 'assaggiare' il piatto forte, visto che sono sport che in realtà si praticano esclusivamente al chiuso.

Gli aretini hanno risposto con curiosità e partecipazione, nel pieno rispetto delle normative attuali che prevedevano il green pass per tutti gli ultra 12enni. Moltissimi i bambini che hanno provato le discipline sportive, con entusiasmo e partecipazione, accompagnati dai genitori, in una mattinata dedicata allo sport e al benessere, fortunatamente clemente dal punto di vista meteorologico.

I bambini hanno messo in campo il loro consueto entusiasmo, divertendosi tantissimo nel passare da un'attività sportiva all'altra. A seguirli, in ogni disciplina, tecnici qualificati messi a disposizione dalle società sportive, che hanno cercato di dare ai piccoli ospiti una infarinatura di quello che potrebbero vivere davvero, se decideranno di aderire a qualcuno degli sport che hanno potuto provare.

Il grande successo della manifestazione assume un valore ancora più grande per il contesto in cui si è svolta. La maggior parte delle attività sportive è stata costretta alla chiusura forzata nell'ultimo anno e mezzo. C'è chi ha potuto continuare a praticare solo per l'interesse a carattere nazionale delle competizioni a cui doveva partecipare, ma l'attività di base si è fermata per tutti e sta riprendendo in questi mesi in modo generalizzato. Le società sportive hanno bisogno di poter ripartire nel migliore e più completo modo possibile. Una manifestazione come Vivere lo Sport Arezzo Abilia non può essere altro che un trampolino per far si che lo sport torni ad essere una priorità, soprattutto per ragazzi e giovanissimi.

Dal punto di vista istituzionale, è stata un'altra occasione per proseguire la campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione. Era infatti presente il camper vaccinale della Asl Toscana Sud Est, che sta ormai sostando ogni giorno nei luoghi dov'è più facile che si possano trovare soggetti interessati a ricevere la dose di vaccino, come ad esempio le scuole superiori in questi primi giorni del nuovo anno scolastico.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno