Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:AREZZO11°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La fuga e l’inseguimento a tutta velocità finisce contro una recinzione: il video dall’Australia

Attualità martedì 06 ottobre 2020 ore 17:20

Scuole falcidiate dal Covid

C’è preoccupazione a Bibbiena e specialmente nella frazione di Soci dove i casi “tra i banchi” sono aumentati notevolmente



BIBBIENA — Nella zona di Bibbiena, e in particolar modo della frazione di Soci, c’è preoccupazione per i numerosi casi di Covid che si sono verificati nelle scuole.

Si teme addirittura un blocco del paese, ma al momento restano voci e più che altro è il principale grattacapo dei residenti. Anche se qualcuno, quasi quasi, sarebbe a favore, anche solo per il fatto che la "paura fa 90". Ma la peggior cosa, sicuramente, è cedere all’allarmismo.

Sta di fatto, però, che la notizia arrivata nella serata di ieri in merito alla decisione del sindaco, Filippo Vagnoli, di chiudere la scuola Media di Soci, ha destabilizzato alquanto gli animi. Nell’Istituto, lo scorso sabato, sono stati riscontrati due casi di positività, alunni della prima. Ed a seguire un professore. Poi, solo qualche ora fa, l’aggiornamento con ulteriori tre docenti contagianti e sedici alunni.

A questi si sono aggiunti altri due positivi, contatti di casi già noti, però si tratta di studenti delle elementari, che si trovano nella stessa cittadella scolastica della popolosa frazione del Comune capoluogo.

Oggi ci sarebbero almeno altri due tamponi positivi: uno sempre in una primaria e un altro in un Istituto superiore.

Insomma, Covid e scuole in Casentino sono sinonimo di flagello.

Tutto è cominciato già prima della riapertura, post lockdown, dello scorso 14 settembre. A Bibbiena, Corezzo, Rassina è Chitignano, infatti, non era stato possibile tornare sui banchi. La ripartenza era avvenuta ancora in didattica a distanza, poi il via il 23 in presenza. 

Insomma, pare proprio che il virus non intenda mollare la presa sul Casentino.

Claudia Martini
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno