Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:AREZZO16°21°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Attualità lunedì 07 giugno 2021 ore 09:06

Don Adriano, da 50 anni una guida per la comunità

Castiglion Fibocchi festeggia i 50 anni di sacerdozio di Don Adriano

Castiglion Fibocchi festeggia il parroco. Quasi 300 persone al centro polifunzionale. Tra le autorità anche i tre sindaci dove presta servizio



CASTIGLION FIBOCCHI — Don Adriano è una persona speciale. Chi lo conosce gli vuole bene e chi non ha avuto la fortuna di stringergli la mano lo stima perché ne ha sentito parlare bene. 

Così ieri in molti hanno voluto partecipare alle festa per i 50 anni di sacerdozio di Don Adriano. Saranno state 300 le persone al centro polifunzionale di Castiglion Fibocchi che hanno assistito alla messa celebrata da ben 8 parroci, tutti legati in qualche modo al festeggiato. In prima fila il primo cittadino Marco Ermini assieme a tutta la sua Giunta. Presenti anche i sindaci di Subbiano e Capolona, dove Don Adriano ha lasciato e continua a lasciare un segno importante della sua presenza. Non è mancato neppure il primo rettore della Fraternita dei Laici e governatore della Misericordia di Arezzo, il castiglionese doc Pier Luigi Rossi. Nutrita anche la rappresentanza dei Carabinieri, che con il parroco hanno un feeling speciale, così come di tutte le associazioni del paese.

"Gesù ci ha detto: Andate ... io sarò con voi". Da cinquanta anni io vado, con debolezza, stanchezza, ed anche sbagli, ma con fiducia, amore, cordialità, rispetto, ascolto  e nell'amore e nella collaborazione di chi mi incontra - si legge nelle prime righe di una cartolina donata da Don Adriano alla comunità. Grazie Gesù per la Tua divina misericordia. Grazie a tutti voi che mi conoscete per la vostra immensa pazienza, comprensione, disponibilità, collaborazione per costruire assieme un grande e meraviglioso cammino ancora per un lungo, gioioso e costruttivo futuro. Buon cammino con l'aiuto e la grazia che l'amore di Dio ci spinge a proseguire". 

Questa il messaggio integrale di un commosso Don Adriano che ha ricordato a tutti l'importanza della vicinanza, di far sentire la propria presenza a chi ha bisogno anche solo di una parola.

Per Don Adriano questa è una vera e propria missione. Quando eravamo tutti chiusi in casa per il lockdown lui ha montato due altoparlanti nella sua inseparabile Ape ed è andato in giro per il paese impartendo la benedizione pasquale. Un gesto forse poco gradito dalle alte sfere ecclesiastiche aretine ma molto apprezzato da tutta la comunità castiglionese che non si è mai sentita sola. Don Adriano è anche il prete che con il telefonino manda decine di messaggi ai suoi fedeli. Anche a chi Castiglioni la frequenta solo per una vacanza, perché tutti sono nel cuore del parroco. Ma non solo. Se ne va "quatto quatto", senza farsi vedere da occhi indiscreti, per portare un segno concreto di beneficenza a chi ne ha più bisogno e non si nega mai ad una parola o ad un confronto. Un prete d'altri tempi con valori morali, umani, sociali molto forti. Uno che va sempre di corsa ma che ha sempre tempo per tutti.

Insomma, una domenica castiglionese speciale. Una festa iniziata la mattina con il Corpus Domini, con la partecipazione di tutti i bambini del paese che hanno appena ricevuto il sacramento della Comunione e proseguita con la banda che ha suonato per il centro cittadino. Nel pomeriggio poi l'attenzione si è concentrata su Don Adriano Ralli che nel 1971 fu ordinato sacerdote.

Buon cinquantesimo anniversario Don Adriano.

Andrea Duranti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Castiglion Fibocchi festeggia i 50 anni di sacerdozio di Don Adriano

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno