Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:AREZZO11°13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanità, la classifica dei 250 migliori ospedali al mondo di Newsweek: Roma batte Milano

Attualità giovedì 15 luglio 2021 ore 11:29

Il sarto d'Arezzo sfila a Sanremo

Le creazioni di Carlo Donati in passerella il prossimo 17 luglio nella splendida della città ligure. Evento organizzato da Confartigianato Imprese



AREZZO — E' il sarto per eccellenza di Arezzo. Ha vestito e reso più eleganti almeno 2 generazioni di aretini. Nel settore moda, Carlo Donati è senza dubbio un punto di riferimento cittadino.

E il celebre sarto sarà, ancora una volta, uno dei principali protagonisti di un grande evento nazionale di moda per uomo. Le sue creazioni scenderanno in passerella a San Remo, il prossimo 17 luglio per la sfilata “Moda Uomo a Sanremo” organizzata nella cornice di Piazza Borea D’Olmo di Sanremo da Confartigianato Imprese in collaborazione con Confartigianato Piemonte, Confartigianato Imperia e la direzione artistica di Ilio Masprone.

La sartoria Carlo Donati, che è ormai vicina ai 60 anni di attività, è nota perché realizza capi cuciti su misura con le migliori stoffe e interpreta con raffinatezza ed eleganza le richieste dei clienti. Recentemente Style Magazine ha riconosciuto la Sartoria Donati come uno dei luoghi d’eccellenza dello stile italiano.

Ora lo stile e l’unicità dell’alta sartoria maschile tornano protagoniste nell’evento di sabato 17 luglio 2021, che vuole rievocare e rendere omaggio allo storico Festival dedicato ai capi sartoriali di linea maschile la cui prima edizione si è tenuta proprio a Sanremo nel 1952 ed è stata, per quasi un trentennio, il palcoscenico d’élite della moda uomo alto di gamma.

Al defilé, la cui chiusura sarà riservata ad alcuni modelli di Carlo Pignatelli, sfileranno le più belle produzioni dei Maestri Sartori, provenienti da tutta Italia: Silvano Stevanella, Perrera, Franco Ferraro, Callisto, Lino Spina, Latorre, Italiano, Franco Puppato, Franco Bassi, Emanuele Maffeis e Carlo Donati.

“Confartigianato Imprese vuole restituire lustro ad un settore che per anni ha continuato ad eccellere, pur senza la luce dei riflettori, valorizzandone lo straordinario esempio del ‘su misura’ e del “sartoriale” che devono assolutamente rappresentare la risposta italiana all’omologazione delle produzioni in serie, esasperate nella distribuzione e nella commercializzazione durante la pandemia” – ricorda lo stesso Donati riecheggiando le parole del Presidente di Confartigianato Moda, Fabio Pietrella - “compito di Confartigianato è essere più che mai elemento essenziale di sensibilizzazione per il rilancio e lo sviluppo dell’alta sartoria maschile, per troppi anni dimenticata e restituirle, finalmente, il giusto spazio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno