Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:55 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 02 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni incontra Biden alla Casa Bianca: «Costruire insieme la pace per l’Ucraina»

Attualità sabato 26 giugno 2021 ore 12:00

Il Toscana Pride fa tappa anche ad Arezzo

Domani, domenica 27 giugno a partire dalle 18 al Parco Pertini. Evento in contemporanea 6 città della regione



AREZZO — Al Grido "Liberiamo i diritti. Facciamo Rumore!" arriva anche ad Arezzo il Toscana Pride. Organizzato dalle 14 associazioni presenti in regione è un modo per rimarcare come i diritti siano un qualcosa che va oltre il genere o l'orientamento sessuale.

Il Toscana Pride riparte con una manifestazione statica ma diffusa in sei città toscane, in attesa della grande parata prevista a Livorno nel 2022. 

Domenica 27 giugno a partire dalle 18 ad Arezzo (Parco Giotto – Pertini), Firenze (Piazzale J.F.Kennedy), Livorno (Fortezza Nuova), Pisa (Piazza dei Cavalieri), Pistoia (Piazza del Duomo) e Siena (Area Verde Camollia) le persone lesbiche, gay, bisex, trans, queer, intersex e asessuali torneranno a rivendicare i propri diritti partecipando alle manifestazioni dell’orgoglio organizzate dalle 14 associazioni che fanno parte del Comitato Toscana Pride: Agedo Toscana, Arcigay Arezzo "Chimera Arcobaleno", Arcigay Livorno L.E.D Libertà e Diritti, Arcigay Siena “Movimento Pansessuale”, Azione Gay e Lesbica (Firenze), Collettivo Asessuale Carrodibuoi, Associazione Consultorio Transgenere, Famiglie Arcobaleno Toscana, Ireos Comunità Queer Autogestita (Firenze), LuccAut, Pinkriot Arcigay Pisa, Polis Aperta, Rete Genitori Rainbow e Arcigay Firenze "Altre Sponde".

Al grido "Liberiamo i diritti. Facciamo Rumore"  assisteremo a flash-mob, reading, interventi politici e performance artistiche (in forma statica e nel rispetto del distanziamento sociale) per far sentire forte anche la richiesta di approvazione immediata e senza tagli del Ddl Zan

Tutte le persone che sostengono l'uguaglianza e le richieste del Toscana Pride sono invitate a partecipare portando con sé teli e coperte per sedersi sull'erba e colorare così di arcobaleno il parco Giotto, oltre a fischietti, trombette e tutto ciò che può far rumore per il flash-mob.
Al presidio aretino del Toscana Pride, al momento, aderiscono: il comitato Arcigay Arezzo "Chimera Arcobaleno", Famiglie Arcobaleno Toscana, Rete Genitori Rainbow, Federazione degli Studenti di Arezzo, Arci comitato provinciale Arezzo, Arci Servizio Civile Arezzo, Collettivae, Mcd Casentino, Casentino antifascista, UISP comitato di Arezzo, Progetto 5 cooperativa sociale, sezione soci Coop.fi Arezzo, Officine della Cultura, Orchestra Multietnica di Arezzo, associazione culturale Laboratori Permanenti, Anpi- sezione di Arezzo, Ugs Toscana, Sinistra Italiana e Donne Democratiche prov. Arezzo (elenco in continuo aggiornamento).

Ma c’è di più, diventa realtà "Il Patto per l’inclusione" con la Regione Toscana. Dal 22 al 25 giugno ogni giorno alle 18 sarà online il ciclo di eventi “Toscana Rainbow Talk” nei quali gli assessori regionali Nardini, Bezzini, Spinelli e Marras hanno risposto a domande, prendendo impegni concreti e dando la loro disponibilità a lavorare insieme sui temi chiave del documento politico del Toscana Pride - autodeterminazione, contrasto alla discriminazione, educazione alle differenze, famiglie e affettività e salute e benessere – per rendere la Toscana ancora di più una terra i diritti.

“Siamo pronti a sederci ad un tavolo con la Regione, perché crediamo che solo collaborando si possa avanzare insieme - ha dichiarato Luca Dieci portavoce del Comitato Toscana Pride – abbiamo raccolto la disponibilità della Giunta Giani e dunque ci sono tutti i presupposti raggiungere obiettivi concreti in grado di cambiare la vita delle persone e rendere la Toscana una terra ancora più accogliente ed inclusiva. Avanti così”.

La manifestazione si terrà in modalità statica, garantendo il distanziamento sociale e con obbligo di mascherina per tutti i partecipanti.

La piattaforma politica del Toscana Pride è consultabile su https://www.toscanapride.eu/documento-politico/


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno