Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:05 METEO:AREZZO12°19°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, strattonata e rapinata poi viene trascinata dal ladro con l'auto
new

Poker del Napoli a Udine, azzurri solitari in testa

UDINE (ITALPRESS) – Il Napoli batte anche l’Udinese 4-0 e conquista il primato solitario in classifica, che mancava dal febbraio del 2018 con Sarri in panchina. Punteggio pieno e trentesima gara di fila con almeno un gol segnato per Insigne e compagni che come a Leicester, devono far fronte a qualche minuto di sbandamento in […]



UDINE (ITALPRESS) – Il Napoli batte anche l’Udinese 4-0 e conquista il primato solitario in classifica, che mancava dal febbraio del 2018 con Sarri in panchina. Punteggio pieno e trentesima gara di fila con almeno un gol segnato per Insigne e compagni che come a Leicester, devono far fronte a qualche minuto di sbandamento in avvio. Stavolta però è il Napoli a trovare il doppio vantaggio. Al 25′ Insigne scappa via a Molina con un contro-movimento, beffa Silvestri con un pallonetto e regala la palla del tap in sulla riga per Osimhen, che dopo le due reti in Europa League, si regala anche l’1-0 contro i friulani. L’Udinese subisce il gioco avvolgente della squadra di Spalletti che al 30′ sfiora il raddoppio: Fabian Ruiz si coordina dai venticinque metri e colpisce il palo col mancino a giro. Ma per la rete del 2-0 non bisogna aspettare troppo. E al 35′ il Napoli va in gol grazie ad uno schema da calcio piazzato con la collaborazione dei due centrali di difesa: torre di Koulibaly e colpo di testa vincente di Rrahmani dopo l’uscita a vuoto di Silvestri. A fine primo tempo i dati non mentono: 60% del possesso palla a favore dei partenopei e tre tiri in porta contro gli zero dei friulani. Minuto 51, terzo gol, secondo schema da calcio piazzato: sugli sviluppi di un corner, Koulibaly è liberato al tiro da Politano e col destro non perdona. Nessuna squadra ha segnato più reti (tre) con calciatori subentrati a gara in corso dell’Udinese in questa Serie A. Le prime sostituzioni di Gotti sono Beto e Makengo per Deulofeu e Pereyra. La reazione friulana però non c’è e il Napoli trova il gol nel finale grazie al neo entrato Lozano che da posizione defilata col destro si coordina e trova l’incrocio dei pali opposto per il definitivo poker: Gotti perde la prima partita stagionale, Spalletti vince le prime quattro come nella stagione 2017-18 sulla panchina dell’Inter.(ITALPRESS).
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giancarlo Sassoli confermato presidente. La panoramica su tre anni di attività: contributo da circa 3 milioni di euro alla sanità pubblica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Sport