Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:47 METEO:AREZZO11°18°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Morti Covid: dove mettere il miliardo di euro in pensioni che l'Inps risparmia ogni anno

Sport domenica 11 aprile 2021 ore 19:27

L'Arezzo strapazza la Vis e Di Donato

Gli amaranto disputano la più bella gara casalinga e abbattono per 4-2 la Vis Pesaro. Strepitoso Carletti, Benucci segna un eurogol, Arini leggendario



AREZZO — L'Arezzo vince e convince. Strapazza per 4-2 la Vis Pesaro e risponde sul campo alle dichiarazioni poco felici di Di Donato rilasciate nel post partita della gara di andata.

La partita di oggi è stata senza dubbio la migliore disputata al Comunale dagli amaranto in questa stagione. Il risultato non è stato mai in discussione. L'Arezzo ha iniziato ad attaccare al 1 minuto ed ha mollato solo a 5' dal temine, quando ormai il risultato era più che acquisito.

Una prestazione sontuosa di tutta la squadra che ha dimostrato l'enorme differenza tecnica con gli avversari che sono scesi in campo solo per "randellare".  Di Donato, che probabilmente aveva caricato troppo i suoi, deve ringraziare l'arbitro se la sua squadra ha finito la partita in 11.

L'Arezzo non ha concesso assolutamente niente agli avversari ed ha attaccato con ordine, testa e grinta per tutta la partita.

Tutta la squadra ha girato alla perfezione. A livello individuale la palma del migliore in campo va senza dubbio a Cristian "Condor" Carletti. Il centravanti è una grandissima rivelazione. Lotta su tutte le palle, fa reparto da solo, detta il gioco ai compagni e poi finalizza. Autore di una bellissima doppietta con la seconda rete, segnata con un'incornata che ha ricordato al popolo amaranto le gesta atletiche compiute dai bomber del passato.

Un plauso anche a Benucci. Gioca una partita diligente, tiene bene la posizione a centrocampo e non disdegna di spingere in avanti. Suggella la sua miglior prestazione stagionale segnando un eurogol all'incrocio dei pali. 

A livello di gioco Arini è stato straripante. E' da tutte le parti, corre incessantemente per l’intera partita. Vede il gioco come nessuno è in grado di fare. Fa girare la squadra ed insieme ad Altobelli (ottima la sua prova) alza un muro invalicabile a centrocampo.

Più che buona la prestazione anche di Di Grazia. Un funambolo. Salta l'uomo con semplicità e si rende pericoloso sacrificandosi anche in copertura. 

La difesa non è mai entrata in crisi e Sbraga, come al solito, l'ha guidata alla perfezione.

Un plauso anche a mister Stellone. Ha schierato una squadra offensiva e l'ha caricata a dovere. Non ha sbagliato niente in panchina ed ha guidato i giocatori senza mai urlare ma con indicazioni puntali e precise.

Infine una nota di colore. Dopo mesi in azzurro, l'Arezzo torna a vestire l'amaranto e cala il poker. Sarà una casualità ma Il Cavallino Rampante in amaranto è davvero un'altra cosa.

Mancano tre partite alla fine della stagione regolare e l'Arezzo adesso sembra aver messo il turbo.

Mister Stellone al termine di Arezzo-Vis Pesaro 4-2
Cristian Carletti al termine di Arezzo-Vis Pesaro 4-2
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Positivi riscontrati in 10 Comuni del territorio. Nessun caso in Casentino. Cala il numero dei ricoverati al "San Donato"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità