Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:AREZZO13°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’ippopotamo se ne va a spasso per il centro abitato

Cultura domenica 26 marzo 2017 ore 14:30

Pasquini dona una sua opera alla città di Arezzo

Si è aperta al Circolo Artistico la mostra "Le fragranze dei colori" del noto pittore fiorentino. Ghinelli: "Un piacere ospitare le sue opere"



AREZZO — Il Circolo Artistico ha aperto la mostra di pittura "Le fragranze dei colori". Il percorso si sviluppa attraverso i quarantaquattro più recenti dipinti del pittore fiorentino Luciano Pasquini che, noto come il maggior esponente della pittura paesaggistica toscana, ha accettato l'invito ad esporre ad Arezzo dopo aver fatto tappa in gallerie e mostre di tutto il mondo. La mostra, frutto della volontà e dell'impegno dell'aretina Luciana Teghini, resterà visitabile gratuitamente fino a domenica 30 aprile ed è stata inaugurata alla presenza dello stesso pittore, del critico e storico d'arte Giovanni Faccenda, di Franco Ristori della bottega fiorentina specializzata nella creazione di cornici artigianali e dell'amministrazione comunale di Arezzo rappresentata dal sindaco Alessandro Ghinelli e dagli assessori Lucia Tanti e Alberto Merelli.

Il compito di presentare "Le fragranze dei colori" è spettato a Faccenda che, tornato nella città dove per anni ha diretto la Galleria Comunale di Arte Contemporanea, ha spiegato come Pasquini si colloca nella tradizione dei grandi pittori toscani per la sua capacità di richiamare il senso della bellezza attraverso le nature e la luce delle sue opere. Tutto questo è ben rappresentato in una mostra che permette di ammirare i fiori, i paesaggi, gli scorci di case e le nevicate di un pittore caratterizzato da uno stile innovativo e unico, capace di porre con grazia e delicatezza i colori direttamente sulla tela.

«Pasquini è il più contemporaneo degli impressionisti - ha commentato Teghini, - perché con i colori e le luci dei suoi paesaggi e dei suoi fiori è in grado di riprodurre l'istante dell'impressione visiva e di evocare esperienze sensoriali».In occasione dell'inaugurazione della mostra, Pasquini ha donato alla città uno dei suoi dipinti che entrerà nella collezione comunale esposta nella Galleria d'Arte Contemporanea. Questo gesto rinforza il rapporto tra il pittore e il territorio d'Arezzo che è iniziato nel lontano 1972 quando organizzò a Castelnuovo dei Sabbioni la sua prima mostra personale, dando così il via ad un fortunato percorso artistico che l'ha portato poi a girare tutto il mondo.

«Arezzo è una città di grandi artisti e tesori inestimabili - ha spiegato il sindaco Ghinelli. - Per noi è un piacere ospitare un pittore come Pasquini che è uno dei più raffinati esponenti della pittura toscana contemporanea, esprimendo tutta la bellezza paesaggistica della nostra regione attraverso un attento ma prorompente utilizzo di luci e colori».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno