Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:AREZZO18°37°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
giovedì 25 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza
Paura sull'autostrada: la grandine è così forte che rompe il parabrezza

Attualità mercoledì 22 luglio 2015 ore 14:29

Popolari:“Pulire tombini per evitare allagamenti"

Negli ultimi anni la città è stata spesso presa alla sprovvista con problemi per i pedoni e la viabilità, i Popolari sollecitano l’Amministrazione



AREZZO — Come già avvenuto negli ultimi anni sempre più frequentemente le belle giornate sono state seguite da violenti acquazzoni che, come vere e proprie bombe d'acqua, hanno colto la città impreparata e hanno causato numerosi disagi ai pedoni e alla viabilità.

I Popolari per Arezzo invitano allora l'amministrazione a scongiurare questa ipotesi avviando, in accordo con le altre società e strutture interessate, una preventiva pulitura dei fossi e dei tombini che in questo momento, dopo un lungo periodo di siccità, potrebbero presentarsi occlusi da terra, foglie, aghi di pino e altri residui. In caso di forti piogge, dunque, il pericolo è che i tombini risultino incapaci di ricevere grandi flussi di acqua piovana che rischia così di rimanere sulle strade, paralizzando molte zone della città.

Negli ultimi eventi di questo tipo, ad esempio, via Giotto si è trovata spesso bloccata al traffico, il quartiere intorno a via Romana ha subito numerosi allagamenti, Corso Italia è stato percorso da un fiume marrone di fango ed immondizia, l'accesso all'ospedale San Donato è risultato bloccato da alte pozzanghere e la stazione ha subito l'allagamento del sottopasso.

«Sono bastati temporali di poche ore - ricorda Giovanni Grasso, vicepresidente dei Popolari per Arezzo, - per produrre allagamenti che hanno bloccato intere zone della città e creato numerose problematiche alla collettività. Occorre che la giunta comunale faccia tesoro degli errori del passato e si organizzi in anticipo già in queste settimane per prevenire eventuali disagi, operando nelle zone maggiormente a rischio». 

Oltre all'intasamento dei tombini, le principali cause dei vari allagamenti sono rappresentate dal problema strutturale del deflusso dell'acqua piovana, dovuto anche alla mancata pulizia dei fossi e all'inadeguatezza della rete fognaria. Prevenire è meglio che curare: dai Popolari per Arezzo arriva dunque l'invito al Comune a far svolgere un'accurata verifica tecnica sulla tenuta e sul più generale stato di manutenzione del sistema cittadino di smaltimento delle acque piovane.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno