Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:AREZZO10°24°  QuiNews.net
Qui News arezzo, Cronaca, Sport, Notizie Locali arezzo
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Benigni a Papa Francesco: «Andiamo insieme alle prossime elezioni, facciamo il campo largo. Vinciamo subito»

Attualità giovedì 09 luglio 2015 ore 08:00

Rondine, rapporto annuo alla Camera dei Deputati

L’Associazione investe su giovani provenienti da luoghi di guerra, futuri leader dei loro Paesi che sperimentano la convivenza con il proprio nemico



AREZZO — Il rapporto annuo è stato presentato alla Camera dei Deputati insieme alla Vicepresidente Marina Sereni, madrina dell’evento.

La presentazione della nuova generazione dello Studentato è avvenuta ancora una volta in una delle massime sedi istituzionali per aprire una riflessione sui conflitti contemporanei in un momento storico di forti lacerazioni politico-sociali, insieme alle autorità, alle istituzioni civili e religiose, esponenti del mondo della cultura, della politica e dell’informazione e per condividere le progettualità dell’Associazione e la propria esperienza nella risoluzione del conflitto.

Tra i relatori, oltre al Presidente e fondatore di Rondine, Franco Vaccari, ci saranno: Luca Lotti, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Giampaolo Cantini Ministro plenipotenziario, direttore DG Cooperazione allo Sviluppo del Ministero Affari Esteri, Ken Hackett, Ambasciatore USA presso la Santa Sede, Mons. Nunzio Galantino, Segretario generale CEI, Matteo Melley, Vicepresidente Acri e Presidente Fondazione Carispezia. Modera Francesco Bonini, Rettore della Lumsa.

Il rapporto annuo vuole essere un’occasione per analizzare la situazione delle aree di conflitto più calde in cui Rondine lavora costantemente e che vanno dal Medio Oriente al Caucaso fino ai Balcani, all’Africa Sub-sahariana, al Sub-continente indiano e all’America oltre che il ruolo dell’Europa e degli Usa negli equilibri internazionali. Una riflessione che sarà sviluppata a partire dai principali progetti formativi di Rondine realizzati nel 2014 legati da due trait d’union: la formazione delle giovani generazioni in quanto protagonisti di un futuro che deve essere costruito all’insegna della pace.

Nel 2014 è inoltre giunto a conclusione il progetto triennale di Rondine “Una nuova classe dirigente per la Sponda sud del Mediterraneo” un programma di alta formazione accademica sulla leadership e lo sviluppo locale che ha coinvolto circa 50 partecipanti da Egitto, Tunisia e dai Paesi Area Mena (Algeria, Marocco, Giordania, Libano, Turchia e dai Territori palestinesi) selezionati su una base di oltre 250 candidature.

Tra le nuove progettualità che prenderanno avvio nel 2015 sarà presentato il “Quarto Anno liceale d’Eccellenza Liceale a Rondine”che darà l’opportunità a 27 giovani talentuosi e meritevoli dei Licei Classico, Scientifico e delle Scienze Umane di tutta Italia, di frequentare un anno di scuola a Rondine Cittadella della Pace, per un’esperienza interculturale unica con laboratori formativi altamente innovativi da condividere al rientro nella propria scuola con la classe e il territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno